Treni - Il trenino di Eagle...

Eagle - 22 Nov 2014 10:15 pm
Oggetto: Il trenino di Eagle...
Ragazzi vi devo ringraziare!!!

Mi spiego meglio...

Quando ero bambino e avevo circa 4 anni, mio padre mi aveva fatto una pista per il treno, con tanto di scambi e tutto quanto, su un basamento di legno piuttosto grosso, occupava mezza stanza.
A volte andava via per lavoro qualche giorno e tornava con un trenino, una locomotiva o un vagone.
Mi piacevano tantissimo.
Il mio nonno francese, il papà di mia mamma, mi aveva realizzato, di sua mano, la stazione e altri pezzi in ferro.
Ebbene con quei trenino ci ho giocato tantissimo.

Crescendo, e dopo vari traslochi, è finito tutto in scatoloni.

Leggendo i vostri topic mi è venuto in mente tutto quello che ho scritto sopra, mi sono tornate alcune emozioni fanciullesche, ricordi...
Il desiderio di ritrovare tutto è stato improvviso e forte.
Mi sono messo quindi a cercare. Ma non c'era nulla.
Disperato all'ìdea di aver perso tutto, ho cercato nelle cantine, nelle case...
Non sapevo più dove trovarli e credevo ormai di averli persi...

Ebbene, oggi pomeriggio la sorpresa. In un vecchio mobile trovo alcuni scambi e la piccola grande stazione di mio nonno.
Trovo anche due scatolette della Lima, in un altro posto. Ma c'erano solo due vagoni, che mi ricordavo molto bene.
Ecco, di nuovo mi assale la disperazione...
Saranno rimasti solo due vagoni? I locomotori sono andati perduti o sono stati rubati da qualcuno?
Dov'è finito tutto? Sparito durante un trasloco? Si erano rotti e li abbiamo buttati?
Ero e sono molto affezionato a questi miei vecchi giochi, anche e soprattutto per il fatto che me li ha regalati mio papà...
Il valore affettivo di questi trenini per me è altissimo.

Cercando per l'ennesima volta in garage, scorgo di colpo uno scatolone, in fondo ad uno scaffale impolverato. Non c'è scritto nulla e poteva esserci qualsiasi cosa dentro...
Apro, pensando di trovare qualche libro, o qualche attrezzo, le statuette in gesso di un vecchio presepe o chissà che cosa, preparandomi all'ennesima delusione in quella ricerca spasmodica...

Invece, aprendo la scatola, ecco comparire i miei piccoli locomotori, con i vagoni merci!!!
Meraviglia!!! E' ancora qui!!!

Li ho tirati fuori dalla scatola subito come fossero un tesoro. Erano pulitissimi e in ottime condizioni, come li avevo lasciati molti anni prima...
Come facevano ad essere ancora così perfetti? Eppure ci ho giocato tantissimo, e avranno più o meno 39 anni...

Potevo richiudere tutto, soddisfatto al pensiero di averli ritrovati.
Invece vado ad aprire una piccola vetrinetta Marenga in vetro in cui avevo messo alcuni automodelli Spark.
In quel momento non mi importava nulla di quei freddi Spark del cavolo!!!
Metto gli Spark in un cassetto e, come un bambino, posiziono i miei cari trenini!

Ora quella vetrinetta è bellissima, e calda!!!

In tutta fretta ho scattato qualche foto.
Manca ancora qualche vagone, che cercherò e troverò presto, ma i pezzi a cui sono più affezionato ci sono...

Metto qualche foto, iniziando dalla stazione realizzata interamente a mano in ferro e plexiglass da mio nonno 40 anni fa...

Very Happy Very Happy Very Happy
Eagle - 22 Nov 2014 10:16 pm
Oggetto:
...
Eagle - 22 Nov 2014 10:17 pm
Oggetto:
...
Eagle - 22 Nov 2014 10:18 pm
Oggetto:
...
Eagle - 22 Nov 2014 10:19 pm
Oggetto:
...
Eagle - 22 Nov 2014 10:19 pm
Oggetto:
...
Eagle - 22 Nov 2014 10:20 pm
Oggetto:
...
Eagle - 22 Nov 2014 10:22 pm
Oggetto:
Ed ora passiamo al treno...

Questa locomotrice mi piaceva un mondo, si illuminavano i fari, adoravo farla passare nella galleria...
Eagle - 22 Nov 2014 10:24 pm
Oggetto:
...
Eagle - 22 Nov 2014 10:24 pm
Oggetto:
...
Eagle - 22 Nov 2014 10:26 pm
Oggetto:
...
Eagle - 22 Nov 2014 10:26 pm
Oggetto:
...
Eagle - 22 Nov 2014 10:27 pm
Oggetto:
...
Eagle - 22 Nov 2014 10:29 pm
Oggetto:
...
Eagle - 22 Nov 2014 10:29 pm
Oggetto:
...
Eagle - 22 Nov 2014 10:30 pm
Oggetto:
...
pandino75 - 22 Nov 2014 10:47 pm
Oggetto:
splendido tutto Max! mi sono emozionato nel vedere quelle spettacolari ed insieme semplici stazioni del treno fatte da tuo nonno, danno sensazioni che solo le cose del passato dimenticate e poi ritrovate sanno dare, senza contare l'immenso significato che hanno per te. Ora capisci il "calore" dei modelli obsoleti che trasudano storia ed emozioni. Meritano la tua vetrina ma anche che vengano presi in mano ogni giorno, coccolati ed ammirati come quando eri bambino, in essi sentirai ancora il calore e l'affetto dei tuoi cari. Tutto questo nessuna fotoincisione potrà mai donartelo, per quanto precisa e perfetta sia.
Eagle - 22 Nov 2014 10:53 pm
Oggetto:
Che bella parole Davide!

Hai ragione! Potrei vendere tranquillamente uno dei miei automodelli più belli, dettagliati e di valore, anche il Bosica, ma mai e poi mai potrei disfarmi di loro! Wink
fantasmak - 22 Nov 2014 11:37 pm
Oggetto:
Bei modelli Massimo,che ti ricordano gli anni spensierati della giovinezza,ma ancora piu' importanti la stazioncina e i segnali perchè fatti dal nonno:sono pezzi unici ed irripetibili.
Anch'io rispetto ai modelli di treni attuali,carichi di tecnologia,preferisco quelli che mi hanno visto giocare quando avevo 10 anni,molto piu' semplici,dei veri giocattoli,ma hanno una storia da raccontare.

Sono molto contento che,anche in un forum di automodelli,piano piano,sta uscendo lo spirito del ferromodellismo che molti di noi hanno.

Guido.
lombricoferoce - 23 Nov 2014 08:17 am
Oggetto:
Ecco. In tre siete riusciti con le vostre parole a chiarire pienamente il senso di questo forum che riguarda "i trenini" ed un po' tutto il mondo degli obsoleti .... niente escluso. Difficile descrivere bene le emozioni, voi ci siete riusciti e sono super contento per Eagle .... che le abbia provate, ora sa.


Servus gente Embarassed
alberto - 23 Nov 2014 11:58 pm
Oggetto:
Ciao Eagle. Ti riporto qui il mio pensiero che avevo inserito nell'altro post, quando hai raccontato il ritrovamento degli scatoloni con i tuoi "trenini":

Ha ragione Guido, Massimo. Custodiscili sempre e con gelosia perchè sono la tua storia. Ricordati sempre quanto ti hanno fatto divertire e soprattutto chi te li ha regalati. E non permettere mai che a nessuno sfiori un pensiero di venalità, perché questi oggetti non hanno e non avranno mai un prezzo adeguato al ricordo ed al divertimento che ti hanno procurato, al ricordo dei nonni e del babbo, insieme all'emozione che hai provato nel ritrovarli.
a.
diablo - 24 Nov 2014 03:51 am
Oggetto:
fantasmak ha scritto:

Sono molto contento che,anche in un forum di automodelli,piano piano,sta uscendo lo spirito del ferromodellismo che molti di noi hanno.

Guido.


Guido, ho tanta voglia di rifare un plastico in scala N ...
Il 29 dicembre farò un salto alla borsa di Wettingen (CH) e chissà ...

Bravo Max! Wink
Eagle - 24 Nov 2014 11:05 am
Oggetto:
Grazie a tutti per i commenti!
Mi sto appassionando di nuovo Smile

Ragazzi, da ieri mi è venuta voglia di cimentarmi in un piccolo plastico...

Il problema è che non ci capisco proprio nulla di fermodellismo. Mr. Green

Intanto, da quello che ho capito, le due scale principali sono la 0 e la N.

Come sapete, per quanto riguarda gli automodelli, sono un amante del dettaglio ma per quanto riguarda i treni forse la 0 è un pò grande. La N come dimensioni è più "umana" ma mi preoccupa il livello di dettaglio.

Che ne pensate?
I treni Fleischmann però mi sembrano belli. Proprio ieri mi soffermavo sulle foto di alcune locomotive a vapore...
Volevo provare con qualcosa di piccolo e semplice, il classico trenino, pochi binari, una galleria, delle piante e qualche casupola. Pochi pezzi ma di alta qualità.
So che ci sono dei plasrici preformati ai quali è possibile aggiungere di tutto.
Cosa mi consigliate?

Max, ho visto le foto di un tuo plastico. È molto bello! Wink

Ah, guardate questa meraviglia!!!
https://www.youtube.com/watch?v=6XPcJt9BL00


...
fantasmak - 24 Nov 2014 02:11 pm
Oggetto:
diablo ha scritto:

Guido, ho tanta voglia di rifare un plastico in scala N ...
Il 29 dicembre farò un salto alla borsa di Wettingen (CH) e chissà ...

Bravo Max! Wink


Max (diablo) dacci sotto. Wink

Guido.
fantasmak - 24 Nov 2014 02:25 pm
Oggetto:
Massimo (Eagle) la scala piu' usata nel ferromodellismo è la H0 (accazero,quella dei tuoi vecchi trenini LIMA,per intenderci) 1/87,poi c'è la scala N 1/160.Queste sono le piu' usate.Ci sono poi la 1 1/32,la 0 1/43,la TT 1/120,la Z 1/220 e tante altre che qua non vado a menzionare.Diciamo che la scala H0 sta ai treni come 1/43 sta agli automodelli:è la piu' usata in assoluto.Se vuoi qualcosa di piu' piccolo,un'altra scala abbastanza usata è la N.Secondo me,quella che raggiunge il giusto compromesso tra grandezza del modello e particolari montati è senz'altro l'H0.(come negli automodelli la 1/43).Chiaro che se hai intenzione di fare un plastico,la scala H0 ti portera' via il doppio della scala N.

Fammi sapere

Guido.
Eagle - 24 Nov 2014 02:33 pm
Oggetto:
Ciao Guido!

Diciamo che l'idea non è propriamente quella di realizzare un plastico a tutti gli effetti.
Mi basta un trenino a vapore ma di alta qualità, un anello dove gira e un pò di paesaggio intorno.
Hai presente i carillon che a volte si vedono nelle vetrine sotto Natale?
Una cosa facile insomma, poco ingombrante e che valorizzi soprattutto il trenino.
Un semplice anello potrebbe andare bene.
Che ne pebsi delle locomotive Fleischmann a vapore?
Come lunghezza del piccolo basamento nonnvolevo superare il metro e mezzo...
Potrei anche fare una teca in plexiglass per proteggere poi il tuttp...
Certo una Fleschman in H0 deve essere molto bella... Non so.

L'idea di oartenza potrebbe essere questa, certo immagina una base e soggetto più realistici.
Una via di mezzo insomma fra un plastico e un espositore/basetta "dinamico"...

alberto - 24 Nov 2014 02:57 pm
Oggetto:
Con la concorrenza che c'è oggi i modelli sono tutti belli ed in perfetta scala 1/87. Come negli automodelli anche nel fermodellismo si preferisce ancora di più la perfezione. Per quanto riguarda la marca da scegliere sta a te pensare con quale tipo di paesaggio confrontarsi. Ciascuna casa ha in catalogo modelli che riproducono prototipi reali delle nazioni più importanti, privilegiando però quelli della propria terra d'appartenenza. Fleischmann sono belli, molto robusti ma quasi tutti tedeschi e costano un po' più degli altri. Considera che dovrai scegliere anche l'armamento, cioè binari e scambi e quelli Fleischmann non sono proprio all'altezza di una perfetta riproduzione. Hai davanti a te, per fortuna, un immenso ventaglio di scelta ed opportunità. Ti piacciono le locomotive a vapore? Bene! Devi pensare ad un treno di carri o carrozze fin poco oltre la metà dello scorso secolo, se vuoi veramente produrre del vero modellismo. Poi, se hai bisogno siamo ancora tutti qua, non per fare i saccenti, ma perché ce ne occupiamo da una vita.
Buon divertimento,
a.
fantasmak - 24 Nov 2014 03:16 pm
Oggetto:
Alberto.

Ciao Massimo.Prova a vedere soprattutto la scala:ricordati che se ti piace lo stile italiano,in scala N non trovi tanta roba,anzi.
Se opti per l'H0,la scelta è vastissima e puoi scegliere tra tantissime offerte di molte amministrazioni ferroviarie,italiana compresa.
Un consiglio che ti vorrei dare è quello di non fare solo un cerchio di binari,ma metti anche dei tratti diritti,e ricorda che con il passare del tempo,a vedere il trenino sempre che gira attorno ad un anello di binari,ti stancherai un po':il bello dei treni in miniatura è fare le manovre.

Fai una buona scelta e come ha detto Alberto,siamo qua.

Guido.
Eagle - 24 Nov 2014 05:15 pm
Oggetto:
Grazie a tutti.

In effetti pensavo più a un ovale che a un cerchio, con almeno due tratti dritti.
Vero quello che dite, almeno uno scambio sarebbe da fare, o un binario rimessa.
Il problema della H0 forse sono le dimensioni, visto che non volevo qualcosa di enorme.
Uno "start set" base in H0 e in N più o meno che dimensoni hanno?

Diciamo che se da un lato la H0 permette un alto dettaglio, dall'altro la N permette qualche binario in più...
Non mi interessa molto avere treni italiani, l'idea è più che altro quella di avere un treno a vapore classico, la fedeltà storica non mi interessa poi molto.
Ho visto in rete delle locootive a vapore che sbuffano anche. Ci sono in tutte e due le scale?
Eagle - 24 Nov 2014 06:06 pm
Oggetto:
Ho trovato questo progetto in rete...

È in H0 e di lunghezza misure 150 cm.

Non mi sembra male. Che ne dite?


fantasmak - 24 Nov 2014 06:21 pm
Oggetto:
In H0 senz'altro,nella scala N sinceramente non saprei se c'è la possibilita' di far sbuffare le loco.

Per il minimo indispensabile in N bastano 80/90 cm. per l'H0 quasi il doppio.

Potresti anche fare un dioramino funzionante di una stazioncina o un deposito locomotive di piccole dimensioni, della lunghezza di un metro/un metro e mezzo (in scla H0,per la N bastano 80 cm),tutto diritto con qualche scambio per fare le manovre.Tutto questo fisso,poi quando lo fai funzionare aggiungi i binari curvi e crei un ovale:ma solo se vuoi che il convoglio faccia un giro ,altrimenti rimane solamente il diorama fisso,dove comunque potrai fare le tue belle manovre.Non so se ho reso l'idea. Very Happy

Guido.
fantasmak - 24 Nov 2014 06:24 pm
Oggetto:
Ho visto il plastico preso dalla rete,su questo tipo di tracciato con due tronchini non si possono fare tante manovre,è fatto piu' per far girare i treni.

Guido.
alberto - 24 Nov 2014 06:29 pm
Oggetto:
Credimi, Eagle: avere in mano una carrozza in HO ed averla in N non ha paragoni; pensa se tenessi in mano una GTO 1 a 43 e la stessa in 1 a 64......belli, se specialmente sono fatti bene, ma tu quale sceglieresti? Quale delle due preferiresti? Ho visto dei plastici attaccati al muro, della lunghezza di una stanza, su una mensola di non più di 30 cm di larghezza, dove fanno manovra 5 treni; spariscono in fondo in una galleria e tornano fuori dopo diversi minuti. Il modellismo è sì bravura, ma prima di smanettare metti in moto la fantasia, lasciala correre, dai retta al saggio Guido e dopo?.....Buon lavoro.
Guarda qua: http://www.marmari.org/foto/testfoto.htm è quello che ti dicevo.
a.
fantasmak - 24 Nov 2014 07:11 pm
Oggetto:
Concordo pienamente con Alberto.
Massimo,ricordati di guardare sempre la realta'.Le stazioni,i binari,il paesaggio.Non mescolare stili diversi,non mettere gli alberi da frutta in fiore, con la vendemmia:bisogna allenare l'occhio.
Scusa se mi permetto di darti certi consigli,e,come dice Alberto,non voglio fare il
saputello,pero' sono 50 anni e passa che bazzico con i treni.


Guido.
diablo - 24 Nov 2014 08:12 pm
Oggetto:
Guido, quello fatto da me in scala N era 140 x 90 poi ne avevo un secondo da 200 x 140 (con la Baden-Baden) ma un progetto mai portato a termine. A distanza di otto anni e un minimo di esperienza mi piacerebbe realizzare un deposito III epoca della DB con piattaforma girevole e un ovale che per metà sparirebbe sotto una galleria, come misure 140 x 70.

Sono d'accordo con Alberto sui dettagli della scala HO ... ma amo la scala N Razz

@ Guido, alcuni anni fa avevo un plastico Marklin in scala Z dentro una "valigetta" poi venduto per un capriccio Mr. Green
fantasmak - 24 Nov 2014 08:32 pm
Oggetto:
Max,lo potresti veramente fare.
Metti in primo piano la piattaforma girevole con le sue belle quattro/cinque rimesse,qualche tronchino,il deposito di carbone,di sabbia,di acqua,magari anche un capannone adibito ad officina,l'anello di ritorno nascosto in galleria ed il gioco è fatto.

La scala Z è una cosa incredibile(1/220), ne ho visti altri plastici in questa scala fatti in una valigia.Potevi tenerlo,è particolare. Very Happy Sad

Guido.
Eagle - 24 Nov 2014 09:23 pm
Oggetto:
Alberto, quello che haimpostato non è un plastico ma un capolavoro!

Non riuscirei ad avvicinarmi anche lontanamente nemmeno fra dici anni...

Max, come mai prediligi la scala N?

Visto che prediligo più il lato modellstico che dioramistico, mi è venuta una curosità.
In scala h0 ho visto delle locootive Fleischmann straordinarie!
Esistono anche dei modelli statici di pari livello, o addirittura più realistici?

Mi piace discutere con voi esperti fermodellisti, per me è una cosa nuova visto che per anni mi soo interessato esclusovamente al mondo degli autoodelli speciali.
Ho tutto da imparare qui... Wink
fantasmak - 24 Nov 2014 10:08 pm
Oggetto:
Massimo,tutte le locomotive sul mercato sono dotate di motore,quindi atte ad essere usate su di un plastico,quindi in teoria non esistono modelli statici.
Anni addietro,pero', la Rivarossi aveva in catalogo la serie Trenhobby, locomotive in scatola di montaggio,dove si poteva avere la locomotive statica ed in un secondo tempo acquistare il motore e tutta la parte elettrica,fanali illuminati compresi.
Se tu riusciresti a trovare una di queste loco senza motore.....,ma visto che sono abbastanza datate, esteticamente non sono all'altezza di quelle adierne.

Guido.
fantasmak - 24 Nov 2014 10:13 pm
Oggetto:
Shocked

Questa è una bellissima locomotiva:Gr.640 della FS.Il modellino è prodotta dalla Os.Kar.Prezzo sui 270/280 euro.Sembra vera,guarda la finezza delle bielle e delle razze delle ruote.

Foto presa dal Web.
lombricoferoce - 24 Nov 2014 10:49 pm
Oggetto:
http://www.marmari.org/

Alberto non ho capito, il plastico del link è "roba" tua? Shocked


@ Guido nei plastici o nei diorami, bisogna ricordarsi anche di mettere i mezzi giusti sia quelli su binario (periodo e nazionalità) e sia quelli su strada, idem per gli edifici e non dimenticarsi "della patina di vissuto" per tetti, muri ... ecc .... Sbaglio?

Ciao a tutti Very Happy
fantasmak - 24 Nov 2014 10:57 pm
Oggetto:
Lombri...qualcosa sul non mescolare gli stili l'ho scritto piu' su,per il resto ci arrivo pian piano.

Guido.
lombricoferoce - 24 Nov 2014 11:24 pm
Oggetto:
Non vedo dove sta il problema caro Guido, non ti ho fatto un appunto, ho solo detto la mia e ho chiesto se sei d'accordo, visto che di queste cose ne sai molto più di me, credo di poterlo fare, no?

Stammi bene
alberto - 24 Nov 2014 11:29 pm
Oggetto:
[quote="lombricoferoce"]http://www.marmari.org/

Alberto non ho capito, il plastico del link è "roba" tua? Shocked

No, non ho posto per farlo; oddio ora potrei anche, ma lo cominciassi ora, palloso come sono per i dettagli, non lo porterei mai a fine data l'età. Quella meraviglia che hai visto è di Marcello Mari, un amico del nostro gruppo e che abita a poco più di cinque minuti da casa mia.
a.
fantasmak - 24 Nov 2014 11:38 pm
Oggetto:
lombricoferoce ha scritto:
Non vedo dove sta il problema caro Guido, non ti ho fatto un appunto, ho solo detto la mia e ho chiesto se sei d'accordo, visto che di queste cose ne sai molto più di me, credo di poterlo fare, no?

Stammi bene


Lombri...io ti ho solo risposto alla tua domanda,non l'ho ritenuto assolutamente un appunto:ho detto che avevo gia' accennato piu' sopra a mantenere uno stile,di case,di paesaggio ecc. e che le altre cose verranno pian piano,per non confondere le idee con troppe notizie.Non c'è nessun problema.....cosa hai capito?

Guido.
diablo - 25 Nov 2014 02:39 am
Oggetto:
Molto bella Guido Very Happy


Eagle - 25 Nov 2014 01:05 pm
Oggetto:
fantasmak ha scritto:
Shocked

Questa è una bellissima locomotiva:Gr.640 della FS.Il modellino è prodotta dalla Os.Kar.Prezzo sui 270/280 euro.Sembra vera,guarda la finezza delle bielle e delle razze delle ruote.

Foto presa dal Web.



Guido, è meravigliosa questa "Signorina"!
Bellissime le bielle e le razze, così come tutti gli ingranaggi.
Non me ne intendo ma a vista mi pare meglio delle Fleischmann... Non so...

Su questo modello non starebbe male una leggerissima sporcatura, diciamo un velo di invecchiamento o di "vissuto"...

Che vagoni ci attaccheresti?
Se non sbaglio fa parte della 3° epoca...

Mi sta venendo voglia di prenderla, insieme ad un anello base.
Poi si vedrà per il plastico, piano piano...
Eagle - 25 Nov 2014 02:53 pm
Oggetto:
Certo che con il fumo... Shocked

https://www.youtube.com/watch?v=JplakwPjqN4
fantasmak - 25 Nov 2014 05:53 pm
Oggetto:
Ciao Massimo,sono contento che questa locomotiva ti piaccia.Non so se è stato un caso o l'hai chiamata "signorina" perchè lo sapevi:infatti i ferrovieri chiamavano le Gr 640 e Gr 625 appunto "signorine",per la loro eleganza e per la loro linea snella.Hai visto come rende bene una locomotiva a vapore che sbuffa fumo veramente?Mi sembra che anche questa 640 di Os.kar sia predisposta ad emettere fumo e anche a riprodurre i classici rumori di un treno a vapore (scappamento,rumore pompa,cigolio freni ecc.)
Questa vaporiera ha i fanali a petrolio (epoca III/IV 1945-fine '80),ma ci sono altre loco con fanali elettrici appartenenti a epoche diverse.
Ha le ruote alte quindi atta al traino di treni leggeri (passeggeri) su linee pianeggianti.
Potra' trainare le carrozze "Corbellini", o le centoporte tipo 1910 ecc.
Una sporcatina ci vorrebbe,ma chi ha il coraggio di metterci sopra le mani?

Guido.
diablo - 25 Nov 2014 06:30 pm
Oggetto:
Guido, in scala N digitale sono previsti gli stessi effetti sonori e di fumo?
fantasmak - 25 Nov 2014 06:51 pm
Oggetto:
Max,sinceramente non lo saprei,la scala N la conosco poco perchè ho sempre fatto solo la H0.Mi spiace. Sad Sad

Guido.
Eagle - 25 Nov 2014 09:45 pm
Oggetto:
fantasmak ha scritto:
Ciao Massimo,sono contento che questa locomotiva ti piaccia.Non so se è stato un caso o l'hai chiamata "signorina" perchè lo sapevi:infatti i ferrovieri chiamavano le Gr 640 e Gr 625 appunto "signorine",per la loro eleganza e per la loro linea snella.Hai visto come rende bene una locomotiva a vapore che sbuffa fumo veramente?Mi sembra che anche questa 640 di Os.kar sia predisposta ad emettere fumo e anche a riprodurre i classici rumori di un treno a vapore (scappamento,rumore pompa,cigolio freni ecc.)
Questa vaporiera ha i fanali a petrolio (epoca III/IV 1945-fine '80),ma ci sono altre loco con fanali elettrici appartenenti a epoche diverse.
Ha le ruote alte quindi atta al traino di treni leggeri (passeggeri) su linee pianeggianti.
Potra' trainare le carrozze "Corbellini", o le centoporte tipo 1910 ecc.
Una sporcatina ci vorrebbe,ma chi ha il coraggio di metterci sopra le mani?

Guido.


Ciao Guido. Si, sapevo che la chiamavano "Signorina", non è stato un caso Smile . È bella davvero, molto elegante e slanciata.
Non sapevo invece che le loco con le ruote grosse erano adatte a trainare vagoni "leggeri" o passeggeri e non i pesanti merci. Ogni giorno imparo qualcosa qui...
A proposito, come reputi i preformati tipo Noch? Come inizio potrebbe andare...

Max, da qualche parte ho letto che esistono locomotive in scala N con effetto fumo...
alberto - 25 Nov 2014 11:30 pm
Oggetto:
Si tratta di una concezione fisica: macchine con le ruote alte erano per la velocità; macchine con le ruote basse erano cosidette da montagna o per treni merci. Pensa un po' alla bicicletta: per andare forte devi pedalare con una moltiplica di maggior diametro; allo stesso modo per durare meno sforzo inserisci una moltiplica con diametro più piccolo e vai più piano. Le macchina a vapore ed i primi locomotori non facevano eccezione. Con quelli elettrici moderni è tutt'una altra cosa, in quanto il progresso ha via via ottimizzato i motori elettrici ed il loro sfruttamento. La 640 aveva lo stesso diametro di ruote della 685, (altra splendida macchina e molto più elegante della cosidetta Signorina), che è stata la nostra miglior locomotiva, con cerchi di diametro di poco più di un metro e ottanta circa.
Il mondo della ferrovia è, a parere mio, molto più affascinante di quello delle auto.
a.
fantasmak - 25 Nov 2014 11:38 pm
Oggetto:
Le locomotive a ruote alte sono indicate per treni rapidi,ma leggeri dove non occorre avere molto spunto in partenza, e su percorsi in pianura.Quellle invece a ruote basse hanno piu' spunto in partenza e sono atte per il traino di convogli pesanti (merci) a velocita' minori e su linee acclivi.
I prodotti Noch sono ottimi.Ci sono poi i Krea,Busch ecc.,ma la maggiorparte del diorama o quello che potra' essere,cerca di autocostruirtelo:spendi meno e da piu' soddisfazione.Guarda sempre la realta'.

Guido.
fantasmak - 26 Nov 2014 12:02 am
Oggetto:
Laughing

Locomotiva a vapore Gr.640 064. Motore a due cilindri interni,distribuzione Walschaerts,tender 3T15,rodiggio 1-3-0 (Mogul).
Eagle - 26 Nov 2014 06:43 pm
Oggetto:
La 640 mi piace molto, la trovo slanciata, semplice ed elegante. La classica locomotiva a vapore in sostanza. Un vero peccato che quella della foto sia tenuta così male.

A Londra c'è un museo dei treni molto bello, il National Railway Museum. Beh, loro sanno valorizzare davvero quello che hanno.

Un giorno sono andato a Windsor, partendo da Londra in treno. Ebbene, la stazione è stata trasformata in un centro commerciale ma mantiene ancora la struttura tipica delle vecchie stazioni inglesi. Proprio nel mezzo, affiancata ad un ristorante, c'era ancora una locomotiva a vapore del treno della regina Vittoria, o meglio la replica della Great Western Railway 3031, chiamata The Queen...



Tornando alla 640, mi sta balenando l'idea di prenderla e provare ad invecchiarla un pò. Non sporcarla ma creare un leggero senso di vissuto per renderla più realistica. Come se avesse girato qualche mese...
Potrei posizionarla in un piccolo diorama realizzato partendo da zero.
Una base di un metro per 30 centimetri coperta da una teca in plexiglass.
Certo avere anche il sonoro e l'effetto fumo non sarebbe male, anche alla fine non girerà sui binari...

Guardate questo piccolo diorama che ho trovato in rete. Mi piace molto...
fantasmak - 26 Nov 2014 07:24 pm
Oggetto:
L' Inghiltera,come la Germania,l'Austria,la Svizzera e molti altri paesi,sanno valorizzare molto meglio di noi i reperti rimasti di un'epoca che non c'è piu'.

Molto bello questo diorama.Come vedi si puo' riprodurre in poco spazio una parte di realta'.La locomotiva sul ponte è una Gr.685 delle FS (la regina delle locomotive),molto bella e dalla linea elegante.Ha un rodiggio 1-3-1 chiamato Prairie.

Guido.
diablo - 27 Nov 2014 02:38 am
Oggetto:
Davvero molto bello!

Guido, in base alla tua esperienza che dimensione avrà quel diorama?
fantasmak - 27 Nov 2014 08:55 am
Oggetto:
Max,a occhio e croce dovrebbe avere 120x40cm.

Guido.
fantasmak - 27 Nov 2014 12:54 pm
Oggetto:
:smile:

Una Aln 556 Breda delle FS sta uscendo dalla galleria.Diorama da me costruito.(Modello Rivarossi).
alberto - 27 Nov 2014 04:02 pm
Oggetto:
[quote="fantasmak"]L' Inghiltera,come la Germania,l'Austria,la Svizzera e molti altri paesi,sanno valorizzare molto meglio di noi i reperti rimasti di un'epoca che non c'è piu'.

Loro sapranno meglio di noi mantenerle....ma nei musei; non dimentichiamoci che noi abbiamo il parco circolante di veicoli storici più numeroso d'Europa e credo che questo sia il modo giusto di valorizzare il materiale vecchio....mi sembra molto meglio che vederlo luccicare al chiuso in un museo.
a.
fantasmak - 27 Nov 2014 07:12 pm
Oggetto:
Alberto,non sono d'accordo con te.
Noi abbiamo quasi tutto il materiale storico funzionante concentrato a Pistoia,e sicuramente ce n'è tanto,ma ache gli altri Paesi non sono da meno:fino a poco tempo fa circolava in Austria la bellissima 310,per non parlare del Club 760 a scartamento ridotto,anche quelle sono ferrovie,in Slovenia hanno la 33 (ex 52 tedesca),la 06,la 03,la 25 (ex kkStB 270),la 17,forse qualcuna deve fare la revisione e momentaneamente ferme,ma sono tutte la',e vedessi che spettacolo quando la girano sulla piattaforma del deposito di Lubiana.Per non parlare di tutte le 52 dell'ex Germania dell'Est e della fantastica BR 18 201.In Svizzera,sulle Ferrovie Retiche c'è la Raethia,le RB 107 e 108,e non dimentichiamoci della Gran Bretagna.

Guido.

Video preso dal Web.



http://www.youtube.com/watch?v=Wp9JkT6J6Ug
diablo - 27 Nov 2014 07:43 pm
Oggetto:
Belle da vedere. Very Happy

Guido, scusa la domanda da incompetente, perché sono due le locomotive? Embarassed

@ Alberto, un giorno che ho tempo libero passo a trovarti ... Razz
fantasmak - 27 Nov 2014 08:00 pm
Oggetto:
Max,una locomotiva da sola non riuscirebbe a trainare tutto il convoglio. Very Happy Ci sono delle pendenze importanti.

Guido.
lombricoferoce - 27 Nov 2014 10:26 pm
Oggetto:
[quote="alberto"]
fantasmak ha scritto:
L' Inghiltera,come la Germania,l'Austria,la Svizzera e molti altri paesi,sanno valorizzare molto meglio di noi i reperti rimasti di un'epoca che non c'è piu'.

Loro sapranno meglio di noi mantenerle....ma nei musei; non dimentichiamoci che noi abbiamo il parco circolante di veicoli storici più numeroso d'Europa e credo che questo sia il modo giusto di valorizzare il materiale vecchio....mi sembra molto meglio che vederlo luccicare al chiuso in un museo.
a.



Alberto, scusami ... ma se fai una visita al museo qui da noi, è lo specchio di tutto il resto .... Miramar compreso e ti rendi conto di come vengano gestite le cose nello stivalone ed in particolare qui.
Tanto per farti un esempio tralasciando il castello di Massimiliano che degli ignoranti hanno pure definito di epoca medioevale, qui abbiamo il Civico Museo di guerra per la pace Diego de Henriquez, che è lasciato andare a se stesso, oltre ad essere stato depredato a suo tempo. Non so se lo conosci. E' un ex collezione privata lasciata stoltamente in eredità alla città, bene, .. di valore a dir poco inestimabile, sia come vil pecunia e sia come valore storico, ci sono documenti, armi, divise, mezzi militari delle due guerre, c'erano vecchi mezzi dei servizi pubblici .... bene tutto gestito all'italiana: mezzi sparpagliati un po' dovunque e magari sotto le intemperie, oggetti rubati, documenti lasciati ad ammuffire ... senza che nessuno si prenda la briga di salvare qualcosa. Io ho parlato con l'assessore alla cultura a suo tempo, dopo un po' si è dimesso perché non poteva lavorare. Non più tardi di un anno fa, forse due, ho parlato con il responsabile, anzi la responsabile delle belle arti: non ci sono soldi nè per Miramar nè per altro ma le macchine blu girano e gli assessori, o chi per loro, sindaco in testa percepiscono emolumenti da capogiro.
Non sono esterofilo, anzi sì. lo sono. Negli altri paesi c'è un'altra cultura ma non solo nei comuni cittadini ma pure nelle istituzioni. amano il proprio passato e lo preservano gelosamente. Non vorrei aprire una polemica anche perché tutti quelli che mi conoscono sanno che non amo il "made in Italy", che ovviamente non è quello che si intende normalmente.

Tornando al museo ferroviario: è in ginocchio, anche se Guido non lo dice e questo fa schifo se mi permetti. Se vai a vedere in Austria ti renderai conto di cosa vuol dire avere un parco circolante con annessi e connessi, ti cito la linea ferroviaria tra Steyr e Grünburg e se la conosci capirai cosa voglio dire e cosa vuol dire per un popolo amare ... queste cose e quindi la propria storia.

Servus
alberto - 28 Nov 2014 12:17 am
Oggetto:
Lo conosco perchè l'ho visto e visitato il museo Henriquez, quando ero a Trieste militare. Ma qui si sta ragionando di treni. Potrei fare il paragone con Pompei, vergogna nazionale, ma ribadisco sto parlando di treni. Io la penso diversamente e cioè che il materiale storico da noi viaggia ed in quantità molto numerosa. Ma quante ne devo avere di macchine in un museo? Eppoi ferroviario? Se ho una macchina, anche una sola per tipo e la faccio circolare, (ed in questo caso ne teniamo in ordine di marcia molte, che me ne faccio di vederla lucida in un museo, se la posso ammirare mentre regolarmente fa servizio con gli storici? A me appassionato preferisco una gita sullo storico o fotografarlo mentre circola, piuttosto che andare a Milano al da Vinci a vedere materiale inerte. Secondo me è questo il miglior modo di conservazione. Poi se esistono - e ci sono - dei depositi dove vengono lasciate anni nei piazzali a marcire, esistono altre realtà dove, al contrario, vengono ben mantenute e circolanti. Non si tratta di fare polemica; ci stiamo solo confrontando su concezioni diverse, cercando di illustrare le proprie idee; credo che anche a questo serva un forum.
a.
diablo - 28 Nov 2014 02:03 am
Oggetto:
Ma all'estero ci sono tratte regolarmente funzionati o viaggi organizzati con treni storici? In Italia?
lombricoferoce - 28 Nov 2014 06:35 am
Oggetto:
Ciao Diablo, si all'estero ci sono linee storiche gestite da associazioni aiutate dal governo, sul tipo di quella citata esistente in Austria. Oltre a ciò ci sono i così detti treni storici ... in Italia invece ci sono i buoni ed i cattivi. I primi vengono aiutati e possono organizzare "delle cose" i secondi no.
Indovina di quale gruppo fa parte il museo ferroviario in questione?
L'ambiente cade letteralmente a pezzi, i mezzi marciscono sotto l'acqua e di "treni storici" neanche parlarne, sono anni che non vengono fatti perché non ci sono i permessi. Non si può fare ... non lasciano fare .... ed il bello è che sotto elezioni il museo è sempre meta di politici e delle loro inutili promesse non ultima la presidente della regione, certa Serracchiani che di giuliano o friulano non ha niente.
Sì, è il classico caso dei figli di un dio minore "gestisti" da dei figli di "buona donna. Mr. Green

Austria insegna e la Slovenia non è da meno ..... altro personalmente non so ma credo che altri paesi come Inghilterra, Germania o Francia non siano da meno.

http://www.christkindlregion.com/it/highlights/ferrovia-storica.html

http://www.steyr.info/it/natura/steyrtal-ferrovia-storica.html

https://www.youtube.com/watch?v=lVH84Z0cBeY


La ferrovia storica Steyrtal è a scartamento ridotto e fa parte di un complesso molto più vasto gestito da appassionati ed ex ferrovieri ...... almeno così mi hanno detto quando ho avuto il piacere di viaggiarci sopra.

@Alberto io ho fatto un discorso generico ... sono d'accordo che qui si parla di treni ma il discorso generico serve ad illustrare la situazione attuale italica. Poi è ovvio che sono d'accordo sul fatto che è bello viaggiarci sopra ma è altrettanto ovvio che non tutti i treni sono in condizione di viaggiare e quindi una bella esposizione non fa male ad alcuno ed in più è "storia". Dici bene Pompei insegna ... Sad Sad purtroppo ... e non solo lei.
servus Mr. Green Mr. Green
diablo - 28 Nov 2014 10:09 am
Oggetto:
Grazie Franco! Very Happy

Altra domanda da incompetente Embarassed perché nel video della Steyrtalbahn la locomotiva viaggia in retromarcia? Rolling Eyes
fantasmak - 28 Nov 2014 12:40 pm
Oggetto:
Probabilmente,alla stazione di arrivo,non c'era la piattaforma girevole,quindi è ripartita com'è arrivata solo nel senso opposto e dall'altro lato del convoglio.

Guido.

PS:Max,come mai non ricevo piu' messaggi quando qualcuno risponde su un topic?
alberto - 28 Nov 2014 02:37 pm
Oggetto:
diablo ha scritto:
:

@ Alberto, un giorno che ho tempo libero passo a trovarti ... Razz

Sono io quell'Alberto, Diablo? Molto volentieri, d'altronde siamo a poco meno di 100 km, se passi per la Porrettana.
a.
alberto - 28 Nov 2014 02:47 pm
Oggetto:
Mi piacerebbe molto stare a parlare con te Lombricoferoce e Guido ed anche altri, ma a viva voce, seduti ad un tavolo con schiacciata e mortadella, annaffiata da buon vino. Buoni e Cattivi: è tutto vero...speriamo che la gestione dello storico venga presa in mani "aperte", che aprano così anche a realtà VOLENTEROSE esterne, che abbiano solo ed esclusivamente come obiettivo il treno e non i bassi giochi della politica o peggio ancora le invidie ed i colpi bassi, che hanno lasciato perdere realtà come appunto quella di Trieste, che fino ad una manciata d'anni fa era l'unico museo a cielo aperto degno di tale nome.
a.
fantasmak - 28 Nov 2014 03:03 pm
Oggetto:
Anche a me piacerebbe,Alberto:chissa' che prima o poi non capiti l'occasione. Very Happy Very Happy

Guido.
lombricoferoce - 28 Nov 2014 06:57 pm
Oggetto:
alberto ha scritto:
Mi piacerebbe molto stare a parlare con te Lombricoferoce e Guido ed anche altri, ma a viva voce, seduti ad un tavolo con schiacciata e mortadella, annaffiata da buon vino.


Vediamo ... con la bella stagione .....

http://www.youtube.com/watch?v=rdkecMOT1ko


Contaci. Embarassed

@fantasmak delle mie ghette: le occasioni si creano, appena cessa la nebbia e c'è un po' di sole caldo, prendiamo al Dolomite e controlliamo di persona se la schiacciata e la mortadella meritano la gita ed oltre a questo un po' di binari, magari ... da quelle parti dovrebbe esserci della "roba" interessante. No?

Smile felice 3
fantasmak - 28 Nov 2014 07:27 pm
Oggetto:
Si puo' fare amigo. Mr. Green Mr. Green :smile:

Guido.
diablo - 28 Nov 2014 07:35 pm
Oggetto:
Strada facendo non vi dimenticate di me ... Mr. Green
fantasmak - 28 Nov 2014 08:40 pm
Oggetto:
Max,in Primavera si puo' veramente fare:magari quando ci sono "le porte aperte" al DL di Pistoia.Ci organizziamo.

Guido.
alberto - 28 Nov 2014 11:32 pm
Oggetto:
....dimenticarsi di chi, Diablo. Chiunque lo voglia, organizzandoci(vi) può venire qua a Pistoia miei ospiti. Ci sono belle cosette da vedere e, sempre che non lo abbiate ancora fatto avrei un tour sulla Porrettana, al di fuori dei binari, però sempre in ambito ferroviario, da leccarsi i baffi.
a.
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Powered by phpBB2 Plus based on phpBB