Automotorsport - 24 HEURES DU MANS 14 - 15 giugno 2014

lombricoferoce - 08 Giu 2014 07:43 pm
Oggetto: 24 HEURES DU MANS 14 - 15 giugno 2014
Non scordiamoci che pure quest'anno ci sarà la gara delle gare: la mitica, ineguagliabile, inenarrabile 24 HEURES DU MANS per gli amici la 24 ore di Le Mans, gara che, nonostante il tentativo quasi riuscito di accoppare le competizioni delle ruote coperte, tiene duro e rimane un mito.
Il Marchio che vince a Le Mans entra nella leggenda.
La prima gara a Le Mans fu il Grand Prix di Francia del 1906 vinto da una Renault che "fregò" gli avversari, in primis la Fiat, nei cambi gomme grazie alla Michelin.
La 24 ore iniziò nel 1923 per arrivare fino ad oggi. Non fu disputata nel 1936 e neppure dal 1940 al 1948 per motivi facilmente intuibili.

Io credo che quest'anno la Porsche metterà una seria ipoteca sulla vittoria .... ma ... come in tutte le gare per bene ... staremo a vedre ... Very Happy

http://www.24h-lemans.com/fr/

E come usava dire la mitica Ada PACE ma per motivi diversi: sayonara Wink
lombricoferoce - 09 Giu 2014 11:31 am
Oggetto:
Le Mans in diretta

http://it.lemanslive.com/
fantasmak - 09 Giu 2014 09:53 pm
Oggetto:
Io naturalmente tifo ma temo la Toyota.

Guido
lombricoferoce - 09 Giu 2014 10:21 pm
Oggetto:
1_4_2_3 Sei di una monotonia unica oltre ad essere comunque in a causa della tua monotonia unica e straripante, stai esondando dalla porcellana notturna ..... :smile:

Vincerà il migliore o quello che avrà più fortuna e che diventerà il migliore. :primo premio:
fantasmak - 09 Giu 2014 10:42 pm
Oggetto:
Perchè?Ho detto solo la mia! Si puo' no?.
Comunque,nonostante tutto e tutti io tifo
Porsche...se non si ha capito. Very Happy Very Happy Very Happy

Guido
lombricoferoce - 10 Giu 2014 10:32 am
Oggetto:
1_2_3
L’OT in questione non è generato dalla libertà di espressione che in teoria ma non in pratica è garantita dalla costituzione dello stivalone ma semplicemente per l’argomento che non c’entra un tubo. Ho aperto il topic solo per informare dell’accadimento e non per fare un’inchiesta sulle preferenze di voi forumcoli.
In questo caso il topic si sarebbe intitolato: “Per chi tifate nelle gare automobilistiche ed in particolare chi sperate che vinca la mitica 24 Ore di Le Mans?
Quindi sei un recidivo degli OT ... cosa che ti costerà un pranzo.

Shalom ... untore. Shocked
fantasmak - 10 Giu 2014 01:01 pm
Oggetto:
E allora se hai aperto il topic solo per informare che il prossimo finesettimana ci sara' la 24 Ore di le Mans,finisce tutto qua.Lo hai detto tu che hai aperto la questione solo per informare dell'accadimento.
Per eventuali altre informazione,classifiche o discussioni varie,bisognera' aprire un altro topic.
E così anche le tabelle dei vincitori che hai messo sono in OT!

Guido

PS:per il pranzo non ci sono problemi....mi conosci.
lombricoferoce - 10 Giu 2014 01:50 pm
Oggetto:
Avrei dovuto scrivere un romanzo per portare all'attenzione del forum questa gara? :smile:

Ti scoccia esser stato preso con le mani nella marmellata, eh?

Le tabelle sono "informazioni" storiche atte a rallegrare ed a rendere meno asettico il tutto.

L'idolatria che sfocia nel fondamentalismo integralista ... no. non esiste solo Porsche o Ferrari.

Avevamo già capito la tua passione per la giumenta nera ... molto simpatica pure a me, più del cavallino, per motivi miei.
Ma questa non è né la sede né il luogo, senza contare che in medio stat virtus, come disse tempo fa Orazio, l’amico di Clarabella.
Ci sono migliaia di marchi, che anche se scomparsi, meritano ovazioni per i sacrifici e per il sangue .... versato.

Argomento chiuso. Danke schön.
fantasmak - 10 Giu 2014 02:56 pm
Oggetto:
L'argomento sara' chiuso per te.
Se si apre un topic che parla di un argomento,dentro ci metti TUTTO quello che concerne tale argomento e io non ho assolutamente sforato tale regola parlando delle mie preferenze o simpatie.
Le mani nella marmellata non le ho mai messe,tanto piu' che non mi piace e quindi non mi sento colpevole di niente.
Lo so che non esistono solo Porsche o Ferrari,per fortuna,ma ognuno è libero di dire la sua,se vuole,come ho detto io,senno' buonanotte a tutti.

Guido
lombricoferoce - 10 Giu 2014 05:23 pm
Oggetto:
E buona notte sia. La cosa sta diventando pesante, forse non te ne stai accorgendo da una battuta mia stiamo facendo un romanzo.
Il mio topic voleva e vuole solo ricordare la prossima 24 Ore. Nel senso che ci sarà.
Non volevo iniziare nessun tipo di discussione, dibattito o intervista; una volta specificato ciò, visto che sono io ad aver aperto la cosa non vedo il caso di insistere, che ti dia fastidio o meno.
Finiamola qui, grazie.
lombricoferoce - 13 Giu 2014 03:42 pm
Oggetto:
Un drammatico incidente ha scosso la prima giornata di prove libere a Le Mans: alle 16.55,l’Audi R18 n.1 di Duval, Kristensen e Di Grassi con alla guida proprio il francese Loic Duval, è uscita di pista sd altissima velocità alle curve Porsche, che precedono la chicane del traguardo. Un tratto dove si viaggia velocissimi a oltre 250 km orari.

Ma il pilota non ha subito gravi conseguenze.



http://autosprint.corrieredellosport.it/2014/06/11/mans-crash-impressionante-duval/16240/
diablo - 13 Giu 2014 08:10 pm
Oggetto:
Shocked Shocked
lombricoferoce - 14 Giu 2014 07:02 pm
Oggetto:
Le Qualifiche
E’ una delle pietre miliari dell’automobilismo sportivo. La 24 ore di Le Mans raggiunge il traguardo delle 82 edizioni e lo fa sfoggiando una linea di partenti di prim’ordine, tutti in campo con le migliori tecnologie che ritroveremo sulle auto di tutti i giorni sempre più sviluppate e perfezionate. Toyota, Porsche, Audi, in rigoroso ordine di partenza, si daranno battaglia a partire dalle 15:00 di sabato 14 giugno e solo alle prime luci di domenica avremo un quadro tendenzialmente affidabile su chi taglierà il traguardo per prima.
Le qualifiche hanno regalato la pole position alla Toyota numero 7 di Wurz-Sarrazin-Nakajima, con il giapponese autore del giro in 3’21″789 che ha messo la TS040 Hybrid davanti alla Porsche 919 Hybrid di Dumas-Jani-Lieb (+0.357).

In seconda fila l’altra Toyota 8 di Davidson-Lapierre-Buemi, staccata di 7 decimi, e la Porsche numero 20 di Bernhard-Webber-Hartley. E le Audi? Una dietro l’altra le tre R18 e-tron Quattro del team Joest, con Albuquerque-Bonanomi-Jarvis seguiti da Fassler-Lotterer-Treluyer e Di Grassi-Gene-Kristensen. Su quest’ultima R18 e-tron, la numero 1, Marc Gene ha rimpiazzato lo sfortunato/fortunato Loic Duval, uscito indenne dal terrificante incidente di mercoledì, durante le prove libere. A completare la top ten ci sono le due Rebellion di Nicolas Prost-Heidfeld.Beche e Kraihamer-Belicchi-Leimer, oltre alla Ligier JS P2 motorizzata Nissan del team Thiriet, prima tra i prototipi di classe LMP2.

In ventisettesima posizione, a 28.3 secondi dalla Toyota TS040 c’è la Nissan Zeod RC di Nissan Motorsport, l’originale auto elettrica con assale anteriore a larghezza minima, guidata da Ordonez-Reip-Motoyama.

I 13 chilometri e 629 metri di Le Mans nascondono insidie a ogni curva. Gli incidenti sono dietro l’angolo, come abbiamo visto anche in questa settimana. Non solo Duval, ma anche tanti altri impatti che sono un campanello d’allarme sul livello di efficienza aerodinamica raggiunto dai prototipi e le criticità che si accompagnano.
L’avventura sul circuito de La Sarthe è pronta per un nuovo inizio, in un’atmosfera unica che si respira solo a Le Mans; abituati come siamo a un motorismo fatto di gare sprint, mordi e fuggi, la 24 ore mette alla prova non solo i mezzi, ma anche piloti, meccanici, muretto box e tutti i protagonisti che animano la gara francese.



Tempi qualifiche
1. NAKAJIMA K. TOYOTA TS 040 – HYBRID 3:21.789
2. JANI N. PORSCHE 919 – HYBRID 3:22.146
3. BUEMI S. TOYOTA TS 040 – HYBRID 3:22.523
4. BONANOMI M. AUDI R18 E-TRON QUATTRO 3:23.364
5. HARTLEY B. PORSCHE 919 – HYBRID 3:24.136
6. LOTTERER A. AUDI R18 E-TRON QUATTRO 3:24.729
7. DI GRASSI L. AUDI R18 E-TRON QUATTRO 3:25.814
8. BECHE M. REBELLION TOYOTA R-ONE 3:29.763
9. KRAIHAMER D. REBELLION TOYOTA R-ONE 3:33.050
10. BADEY L. LIGIER JS P2 – NISSAN 3:37.609
11. DOLAN S. ZYTEK Z11SN – NISSAN 3:37.674
12. BRUNDLE A. LIGIER JS P2 – NISSAN 3:37.892
13. PLA O. MORGAN – NISSAN 3:38.000
14. PANCIATICI N. ALPINE A450 – NISSAN 3:38.089
15. IMPERATORI A. ORECA 03R – NISSAN 3:38.689
16. CHANDHOK K. ORECA 03R – NISSAN 3:39.091
17. KIMBER-SMITH T. ZYTEK Z11SN – NISSAN 3:40.035
18. FREY M. ORECA 03R – JUDD 3:40.819
19. HIRSCH G. MORGAN – JUDD 3:41.066
20. MEDIANI M. ORECA 03R – NISSAN 3:41.297
21. LADYGIN A. ORECA 03R – NISSAN 3:42.131
22. TUNG H. LIGIER JS P2 3:43.158
23. TAYLOR R. MORGAN – JUDD 3:43.843
24. CAPILLAIRE V. ORECA 03R – NISSAN 3:44.022
25. LATIF A. ZYTEK Z11SN – NISSAN 3:44.437
26. MOTOYAMA S. NISSAN ZEOD RC 3:50.185
27. BRUNI G. FERRARI 458 ITALIA 3:53.700
28. BIRD S. FERRARI 458 ITALIA 3:54.665
29. TAYLOR J. CHEVROLET CORVETTE C7 3:54.777
30. TURNER D. ASTON MARTIN VANTAGE V8 3:54.891
31. MILNER T. CHEVROLET CORVETTE C7 3:55.190
32. PARENTE A. FERRARI 458 ITALIA 3:55.347
33. DALLA LANA P. ASTON MARTIN VANTAGE V8 3:55.644
34. MAKOWIECKI F. PORSCHE 911 RSR 3:55.694
35. PILET P. PORSCHE 911 RSR 3:55.745
36. HEINEMEIER-HANSSON D. ASTON MARTIN VANTAGE V8 3:55.944
37. VENTURI M. FERRARI 458 ITALIA 3:55.977
38. BERTOLINI A. FERRARI 458 ITALIA 3:56.063
39. BACHLER K. PORSCHE 911 RSR 3:56.974
40. MONTECALVO F. FERRARI 458 ITALIA 3:57.217
41. LONG P. PORSCHE 911 RSR 3:57.230
42. MANN P. FERRARI 458 ITALIA 3:57.274
43. AL FAISAL A. FERRARI 458 ITALIA 3:57.757
44. HAMILTON A. FERRARI 458 ITALIA 3:57.958
45. NARAC R. PORSCHE 911 GT3 RSR 3:58.398
46. COLLINS B. FERRARI 458 ITALIA 4:01.006
47. MARIS E. PORSCHE 911 GT3 RSR 4:03.277
48. AYARI S. FERRARI 458 ITALIA 4:03.947
49. EHRET P. FERRARI 458 ITALIA 4:04.512
50. PALTTALA M. PORSCHE 911 GT3 RSR 4:05.147
51. BLANK H. FERRARI 458 ITALIA 4:10.354
52. SCHELL J. MORGAN – NISSAN
53. RIGON D. FERRARI 458 ITALIA
54. MACNEIL C. PORSCHE 911 GT3 RSR


Inizia l’avventura. Alle 15:00, uno starter d’eccezione come Fernando Alonso ha dato il via all’82ma edizione della 24 ore di Le Mans, con la Toyota numero 7 partita in pole. Il pilota della Ferrari ha l’amico Marc Gene al volante della Audi, dopo l’incidente di Loic Duval mercoledì scorso nel corso delle libere. Quando gli è stato chiesto se gli piacerebbe correre la 24 ore, Fernando ha commentato: «Mi piacerebbe fare entrambi (Formula 1 e Le Mans; ndr), allo stesso momento, ma credo dovrò attendere». I primissimi minuti di gara hanno visto prendere il comando alla Toyota di Alexander Wurz, sotto un cielo che minaccia pioggia. Alle spalle dell’ex pilota di Formula 1, ha resistito per un giro e poco più la Porsche numero 14, con Neel Jani al volante nel primo turno, prima che l’altra TS040 Hybrid di Lapierre si è mettesse davanti al secondo passaggio, ricreando la doppietta nipponica.


L’arrivo della pioggia sulla 24 ore di Le Mans 2014 mette fuori gioco due auto importanti. L’Audi numero 3 guidata da Bonanomi è stata costretta al ritiro, mentre la Toyota di Lapierre è riuscita a ripartire, seppur danneggiata. L’incidente si è verificato dopi la prima chicane e le due Lmp1 sono entrate in contatto mentre Bonanomi si accingeva a passare un doppiato. Pilota senza conseguenze fisiche, ma R18 e-tron distrutta. Dopo due ore di gara, con la safety car in pista, Wurz precede l’Audi di Lotterer, la Porsche di Bernhard e l’altra Audi di Kristensen. Chi ha perso molto tempo ai box (9 minuti) nelle primissime fasi di gara, è stata la Porsche numero 14 guidata da Jani, a causa di problemi con la pressione del carburante. Sono riusciti a ripartire e sono al momento 51mi.


Seguite http://www.dailymotion.com/video/x10uqt7?utm_source=meta_header&utm_medium=meta_header&utm_campaign=24%20ore%20le%20mans%20diretta%20automobilismo
lombricoferoce - 15 Giu 2014 07:16 pm
Oggetto:


Mitica!!! Sempre imprevedibile, comunque ogni anno ...mitica :primo premio:

Non si scappa, chi vince è il migliore.

Peccato per Porsche ed Aston Martin, le mie beniamine. Crying or Very sad

Crying or Very sad

Ordine d’arrivo 24 ore Le Mans 2014

Pos-Num-Pilota-Auto-Gomme-Giri-Distacco
Leggenda gomme: M – Michelin; D – Dunlop

1 2 Pit TRÉLUYER B. AUDI R18 E-TRON QUATTRO M 379 giri completati
2 1 Pit KRISTENSEN T. AUDI R18 E-TRON QUATTRO M 376 3 Laps
3 8 Pit DAVIDSON A. TOYOTA TS 040 – HYBRID M 374 5 Laps
4 12 Pit PROST N. REBELLION TOYOTA R-ONE M 360 19 Laps
5 38 Pit TURVEY O. ZYTEK Z11SN – NISSAN D 356 23 Laps
6 46 Pit BADEY L. LIGIER JS P2 – NISSAN D 355 24 Laps
7 36 Pit PANCIATICI N. ALPINE A450 – NISSAN D 355 2:36.427
8 24 Pit RAST R. ORECA 03R – NISSAN M 354 25 Laps
9 35 Pit SHULZHITSKIY M. LIGIER JS P2 – NISSAN D 354 1:47.751
10 43 Pit HIRSCH G. MORGAN – JUDD D 352 27 Laps
11 14 Pit LIEB M. PORSCHE 919 – HYBRID M 348 31 Laps
12 33 Pit TUNG H. LIGIER JS P2 M 347 32 Laps
13 20 Pit WEBBER M. PORSCHE 919 – HYBRID M 346 33 Laps
14 34 Pit FREY M. ORECA 03R – JUDD D 342 37 Laps
15 50 Pit TAYLOR R. MORGAN – JUDD M 340 39 Laps
16 51 Pit BRUNI G. FERRARI 458 ITALIA M 339 40 Laps
17 73 Pit GARCIA A. CHEVROLET CORVETTE C7 M 338 41 Laps
18 92 Pit MAKOWIECKI F. PORSCHE 911 RSR M 337 42 Laps
19 29 Pit LEUTWILER N. MORGAN – NISSAN D 336 43 Laps
20 95 Pit POULSEN K. ASTON MARTIN VANTAGE V8 M 334 45 Laps
21 74 Pit MILNER T. CHEVROLET CORVETTE C7 M 333 46 Laps
22 88 Pit BACHLER K. PORSCHE 911 RSR M 332 47 Laps
23 61 Pit PEREZ-COMPANC L. FERRARI 458 ITALIA M 331 48 Laps
24 90 Pit RUBERTI P. FERRARI 458 ITALIA M 330 49 Laps
25 77 Pit LONG P. PORSCHE 911 RSR M 329 50 Laps
26 42 Pit MCMURRY M. ZYTEK Z11SN – NISSAN D 329 4.355
27 98 Pit DALLA LANA P. ASTON MARTIN VANTAGE V8 M 329 42.976
28 66 Pit AL FAISAL A. FERRARI 458 ITALIA M 327 52 Laps
29 70 Pit EHRET P. FERRARI 458 ITALIA M 327 1:40.086
30 58 Pit BARTHEZ F. FERRARI 458 ITALIA M 325 54 Laps
31 57 Pit KROHN T. FERRARI 458 ITALIA M 324 55 Laps
32 76 Pit HALLYDAY D. PORSCHE 911 GT3 RSR M 323 56 Laps
33 53 Pit MOWLEM J. FERRARI 458 ITALIA M 319 60 Laps
34 79 Pit MACNEIL C. PORSCHE 911 GT3 RSR M 319 1:16.511
35 67 Pit MERLIN J. PORSCHE 911 GT3 RSR M 316 63 Laps
36 97 Pit MÜCKE S. ASTON MARTIN VANTAGE V8 M 310 69 Laps
37 91 Pit TANDY N. PORSCHE 911 RSR M 309 70 Laps
38 27 Pit ZLOBIN S. ORECA 03R – NISSAN M 303 76 Laps
39 62 Pit BLANK H. FERRARI 458 ITALIA M 295 84 Laps
40 7 Pit NAKAJIMA K. TOYOTA TS 040 – HYBRID M 219 160 Laps
41 72 Pit SHAITAR V. FERRARI 458 ITALIA M 196 183 Laps
42 75 Pit PERRODO F. PORSCHE 911 GT3 RSR M 194 185 Laps
43 52 Pit GRIFFIN M. FERRARI 458 ITALIA M 140 239 Laps
44 26 Pit PLA O. MORGAN – NISSAN D 120 259 Laps
45 60 Pit MANN P. FERRARI 458 ITALIA M 115 264 Laps
46 47 Pit IMPERATORI A. ORECA 03R – NISSAN D 87 292 Laps
47 13 Pit LEIMER F. REBELLION TOYOTA R-ONE M 73 306 Laps
48 48 Pit BERTHON N. ORECA 03R – NISSAN D 73 1:56:57.614
49 41 Pit ZYTEK Z11SN – NISSAN D 31 348 Laps
50 71 Pit RIGON D. FERRARI 458 ITALIA M 28 351 Laps
51 3 Pit BONANOMI M. AUDI R18 E-TRON QUATTRO M 25 354 Laps
52 81 Pit BIRD S. FERRARI 458 ITALIA M 22 357 Laps
53 37 Pit MINASSIAN N. ORECA 03R – NISSAN M 9 370 Laps
54 0 Pit REIP W. NISSAN ZEOD RC M 5 374 Laps

Sfuma il podio per Porsche
Continuano i colpi di scena alla 24 ore di Le Mans 2014. Stamane, dopo lo scossone del ritiro Toyota, sembrava potesse definirsi il podio finale, con la Porsche #20 di Webber-Hartley-Bernhard a seguire l’Audi #1 di Kristensen-Di Grassi-Gene. Ma a due ore dalla chiusura, con Mark Webber al volante, la 919 Hybrid ha rallentato improvvisamente, rientrando ai box, dai quali non è più uscita. Retrocede così in sesta posizione.
Novità anche per l’Audi che guida la gara, perché alla numero 1 si è sostituita quella guidata da Treluyer-Fassler-Lotterer, davanti a Kristensen di 3 giri; terzo posto per la Toyota superstite, la #8 guidata da Anthony Davidson.

LMP1 a parte, va detto della grandissima lotta in GTE Pro, tra la Ferrari 458 della Af Corse, guidata da Bruni-Fisichella-Vilander, e la Aston Martin condotta da Senna-Turner-Mucke. Intorno alle 9:00 hanno battagliato ruota a ruota, con l’italiano su Ferrari ad avere la meglio. Senna poi ha ripreso il comando della generale di classe, per poi soccombere prima delle 10:00 con del fumo che usciva dalla granturismo inglese: più di 32 minuti persi ai box e addio a sogni di gloria.

Ci avviamo alla conclusione di una 24 ore di Le Mans ricca di eventi ed emozionante. Partiti dietro a Toyota e Porsche, in casa Audi si preparano a stappare nuovamente lo champagne sul podio, ribadendo la supremazia del marchio di Ingolstadt sul circuito de La Sarthe.

Rolling Eyes
diablo - 15 Giu 2014 07:50 pm
Oggetto:
Peccato per la Porsche Crying or Very sad

Si Franco, chi vince è il migliore! Grande Audi Sport!



P.S. Guido, ci sei? Dovevi temere l'Audi non la Toyota ... Mr. Green
lombricoferoce - 15 Giu 2014 10:03 pm
Oggetto:
Starà imitando i flagellanti ..... in qualche angolo buio Very Happy
lombricoferoce - 16 Giu 2014 02:40 pm
Oggetto:
Doppietta Audi, dunque. Per la casa di Ingolstad è il 13° successo nella sfida della Sarthe. Il gradino più alto del podio è andato alla vettura condotta da Treluyer-Fassler-Lotterer, con un vantaggio di ben 3 giri sulla R18 e-tron Quattro di Kristensen-Di Grassi-Gené. La chiave di tutto è stata l'affidabilità.
Terzo posto al traguardo per la Toyota n°8 di Davidson-Lapierre-Buemi. Successo in LMP2 per la Zytek Nissan di Turvey-Dolan-Tincknell, mentre fra le GT, in classe Pro, gli onori della gloria sono andati alla Ferrari 458 di Vilander-Fisichella-Bruni. Vittoria indiscussa Aston Martin in classe GTE Am con la Vantage di Thiim-Poulsen-Heinemeier-Hansson.

Da segnalare i problemi ai freni e alle sospensioni della Porsche 919 Hybrid di Bernard-Hartley-Webber, costretta ad arrendersi attorno alla ventiduesima ora, quando ha dovuto lasciare il comando.
La favorita Toyota TS040 Hybrid di Wurz-Sarrazin-Nakajima, ha visto sfumare la vittoria a causa dell’impianto elettrico andato a farsi friggere.



24 Ore di Le Mans, albo d'oro piloti

1923 Lagache-Lèonard Chenard&Walcker
1924 Duff-Clement Bentley 3 Litre
1925 de Courcelles-Rossignol Lorraine-Dietrich
1926 Bloch-Rossignol Lorraine-Dietrich
1927 Benjafield-Davis Bentley 3 Litre
1928 Barnato-Rubin Bentley 4 Litre
1929 Barnato-Birkin Bentley Speed 6
1930 Barnato-Kidston Bentley Speed 6
1931 Howe-Birkin Alfa Romeo 8C
1932 Sommer-Chinetti Alfa Romeo 8C
1933 Sommer-Nuvolari Alfa Romeo 8C
1934 Chinetti-Entacelin Alfa Romeo 8C
1935 Hindmarsh-Fontès Lagonda M45R
1937 Wimile-Benoist Bugatti Type 57G
1938 Chaboud-Tremolet Delahaye 135CS
1939 Wimile-Veyron Bugatti Type 57S
1949 Chinetti-Mitchell-Thompson Ferrari 166MM
1950 Rosier-Rosier Talbot Lago T26
1951 Walker-Whiitead Jaguar XK-120C
1952 Lang-Riess Mercedes 300SL
1953 Rolt-Hamilton Jaguar C-Type
1954 Gonzalez-Trintignant Ferrari 375 Plus
1955 Hawthorn-Bueb Jaguar D-Type
1956 Flockhart-Sanderson Jaguar D-Type
1957 Flockhart-Bueb Jaguar D-Type
1958 Gendebien-Hill Ferrari 250
1959 Shelby-Salvadori Aston Martin DBR1/300
1960 Gendebien-Frère Ferrari 250
1961 Gendebien-Hill Ferrari 250
1962 Gendebien-Hill Ferrari 330
1963 Scarfiotti-Bandini Ferrari 250P
1964 Guichet-Vaccarella Ferrari 275P
1965 Rindt-Gregory Ferrari 250 LM
1966 Mclaren-Amon Ford GT40 Mk2
1967 Gurney-Foyt Ford GT40 Mk4
1968 Rodriguez-Bianchi Ford GT40 Mk1
1969 Ickx-Oliver Ford GT40 Mk1
1970 Hermann-Attwood Porsche 917K
1971 Marko-Van Lennep Porsche 917K
1972 Pescarolo-Hill Matra MS670
1973 Pescarolo-Larrousse Matra MS670
1974 Pescarolo-Larrousse Matra MS670
1975 Ickx-Bell Mirage GR8
1975 Ickx-Bell Mirage GR8
1976 Ickx-Van Lennep Porsche 936
1977 Ickx-Haywood-Barth Porsche 936
1978 Pironi-Jassaud Renault Alpine
1979 Ludwig-Whittington-Whittinton Porsche 935 K3
1980 Jassaud-Rondeau Rondeau M379 B
1981 Ickx-Bell Porsche 936
1982 Ickx-Bell Porsche 956
1983 Haywood-Holbert-Schuppan Porsche 956
1984 Ludwig-Pescarolo-Johansson Porsche 956
1985 Ludwig-Barilla-Winter Porsche 956
1986 Bell-Stuck-Holbert Porsche 962C
1987 Bell-Stuck-Holbert Porsche 962C
1988 Lammers-Dumfries-Wallace Jaguar XJR-9
1989 Mass-Reuter-Dickens Sauber C9
1990 Nielsen-Cobb-Brundle Jaguar XJR-12
1991 Weidler-Herbert-Gachot Mazda 787B
1992 Wawick-Dalmas-Blundell Peugeot 905
1993 Brabham-Bouchut-Hèlary Peugeot 905
1994 Dalmas-Haywood-Baldi Dauer 962
1995 Dalmas-Lehto-Sekiya Mclaren F1 GTR
1996 Reuter-Jones-Wurz TWR Porsche
1997 Alboreto-Johansson-Kristensen TWR Porsche
1998 Aiello-McNish-Ortelli Porsche 911 GT1
1999 Martini-Dalmas-Winkelhock BMW V12 LMR
2000 Biela-Pirro-Kristensen Audi R8
2001 Biela-Pirro-Kristensen Audi R8
2002 Biela-Pirro-Kristensen Audi R8
2003 Smith-Capello-Kristensen Bentley speed 8
2004 Ara-Capello-Kristensen Audi R8
2005 Lehto-Werner-Kristensen Audi R8
2006 Biela-Pirro-Werner Audi R10 TDit
2007 Biela-Pirro-Werner Audi R10 TDi
2008 Kristensen-McNish-Capello Audi R10 TDi
2009 Brabham-Genè-Wurz Peugeot 908
2010 Bernhard-Dumas-Rockenfeller Audi R15 TDi
2011 Fässler-Lotterer-Tréluyer Audi R18 TDi
2012 Fässler-Lotterer-Tréluyer Audi R18 e-tron quattro
2013 Kristensen-McNish-Loic Duval Audi R18 e-tron quattro
2014 Treluyer-Fassler-Lotterer Audi R18 e-tron quattro


brown - 16 Giu 2014 05:19 pm
Oggetto:
anch'io ha seguito un po' di 24 ore con il computer...
dato che la TV era troppo impegnata nei 34.356 programmi
a spiegarci di che colore avevano i calzini i calciatori, o cosa
hanno mangiato, se hanno dormito bene e se hanno fatto
bei sogni Mad Wink Ma della 24 ore, beh lo sapete senz'altro.
Very Happy
Nonostante pochi siano i Team che possono puntare alla vittoria,
è sempre una corsa affascinante ed unica. Certo però pensando
ai tempi d'oro, quando c'erano una miriade di squadre con auto,
non proprio "Mostri da pista", era ancora meglio, ma si sa, i tempi
cambiano.
ma la Tv no. Sad Smile
fantasmak - 16 Giu 2014 06:26 pm
Oggetto:
diablo ha scritto:
Peccato per la Porsche Crying or Very sad

Si Franco, chi vince è il migliore! Grande Audi Sport!



P.S. Guido, ci sei? Dovevi temere l'Audi non la Toyota ... Mr. Green


Ci sono,ci sono,Max...è vero.Le Audi hanno racimolato negli ultimi anni un'esperienza non da poco,venendo fuori alla grande verso la fine della gara,mentre le Toyota,hanno vinto sì le ultime due gare,ma erano gare da 6 ore,molto differenti da una massacrante 24 ore, e così la Porsche,che da sedici anni non calcava ufficialmente il terreno di gara era ancora troppo giovane,con una meccanica molto sofisticata,e quindi delicata (V4 da 2000 cc turbo da 500cv+motore EGU montato sull'assale anteriore, con batteria agli ioni di litio per il recupero di energia)rispetto al turbodiesel dell'Audi,complesso anch'esso,ma piu' collaudato.Brava Audi.Sara' per la prossima volta(si dice).

Guido
lombricoferoce - 16 Giu 2014 07:26 pm
Oggetto:
@Brown: 100%


Spesso mi son chiesto ma il progresso è poi tale? Spesso ci priva di molto. Rolling Eyes

Alla 24 ore correvano le Panhard e le Renault 4 cavalli, le Spitfire e le Tr2 ed un sacco di altre vetturette ... oltre che i veri mostri di allora.

Guardate qua ...

http://mini.43.free.fr/4024lemans2.html

... anche se la tristezza ci assale ...
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Powered by phpBB2 Plus based on phpBB