Modelli Speciali - NICKEL 1/43 - Una nuova serie di modelli da Ilario

Eagle - 07 Ott 2013 01:07 am
Oggetto: NICKEL 1/43 - Una nuova serie di modelli da Ilario
A Novembre Ilario proporrà una nuova marca di modelli in scala 1/43. Si chiamerà Nickel e si affiancherà alle serie Ilario e Chromes già conosciute.
La qualità sarà la stessa dei modelli Ilario e Chromes ma questi modelli costeranno meno, grazie al fatto che saranno prodotti in più versioni e in quantità leggermente più elevate.
Cambieranno anche le basette, saranno più piccole e non più quadrate, più simili alle basette in stile Bbr per intenderci.

Il primo modello prodotto sarà la Bugatti T57 Cabriolet Graber del 1936 nelle varianti cromatiche blu/rosso, nero, marrone/caramello. Le prime due avranno il tettuccio di tela chiuso mentre l'ultima verrà proposta in versione "open".

Non ci sono ancora foto del modello definitivo.
Nell'attesa possiamo vedere le foto della vettura reale e del master in lavorazione...








Master:






...
vincenzr22 - 07 Ott 2013 01:25 am
Oggetto:
..se il nome mantiene quanto promette, attenzione alle dermatiti da contatto.
oggi le allergie al nichel sono in aumento Mr. Green
diablo - 07 Ott 2013 01:38 am
Oggetto:
Max, sinceramente non comprendo questa scelta di fare una nuova serie più economica... oltre alle basette mi sa di stile MR, BBR, ex-MGmodel, Tecnomodel ecc... Rolling Eyes
Eagle - 07 Ott 2013 12:54 pm
Oggetto:
Max, per quanto riguarda questa scelta, aspetto di vedere i primi modelli.
Da quello che ho capito la qualità sarà alta, le auto riprodotte invece saranno leggermente più semplici rispetto a quelle riprodotte nella serie Ilario. Attenzione, più semplici non vuol dire meno curate ma significa che i soggetti riprodotti saranno di auto con meno particolari e cromature. Staremo a vedere...

Per quanto riguarda la scelta di ridurre di dimensione le basette, sono d'accordo.
In questo modo si riduce anche il prezzo.
Le basette delle serie Chromes e Ilario sono molto belle ma credo siano care.
Oltre a questo alcuni collezionisti si erano lamentati per via delle dimensioni queste basette.
Forse occupavano troppo spazio nelle vetrine? Non so, a me piacciono, sono molto eleganti e in tono con il tipo di modelli.
...
Eagle - 07 Ott 2013 01:22 pm
Oggetto:
vincenzr22 ha scritto:
..se il nome mantiene quanto promette, attenzione alle dermatiti da contatto.
oggi le allergie al nichel sono in aumento Mr. Green




Io l'avrei chiamata "Stone 1/43" Mr. Green
diablo - 07 Ott 2013 02:22 pm
Oggetto:
Eagle ha scritto:
Max, per quanto riguarda questa scelta, aspetto di vedere i primi modelli.
Da quello che ho capito la qualità sarà alta, le auto riprodotte invece saranno leggermente più semplici rispetto a quelle riprodotte nella serie Ilario. Attenzione, più semplici non vuol dire meno curate ma significa che i soggetti riprodotti saranno di auto con meno particolari e cromature. Staremo a vedere...


Max, tu immagini una Rolls con meno particolari o cromature? Il bello di questi modelli sono proprio i dettagli che Ilario ha saputo mettere in risalto... Rolling Eyes
Eagle - 07 Ott 2013 02:52 pm
Oggetto:
Hai ragione Max.
Infatti credo che le Rolls, come tutte le auto con molte cromature e particolari, continueranno ad essere riprodotte nelle serie Chromes e Ilario. Della serie Nichel vedremo riproduzioni di vetture più semplici, con meno particolari e cromature.

Quel master in lavorazione comunque non mi dispiace affatto. Che ne pensi?
diablo - 07 Ott 2013 03:04 pm
Oggetto:
Ilario lavora bene e i risultati si vedono... speriamo che non rovini tutto come hanno fatto altri con delle serie economiche... Rolling Eyes
zibbi - 07 Ott 2013 03:56 pm
Oggetto:
Purtroppo il mercato richiede in maggioranza pezzi "economici". Wink e conseguenza i produttori si adeguano..
Se parti però con un certo tipo di riproduzioni, Boh..
Di certo i nuovi modelli saranno assolutamente degni ma, per riprendere quanto detto su altro forum, là faccenda è complessa, molto..
Eagle - 07 Ott 2013 03:57 pm
Oggetto:
Reputo Ilario uno degli artigiani più bravi in assoluto per quanto riguarda i modelli 1/43, oltre una persona molto gentile e disponibile.

Con un solo prototipo verranno sviluppate più versioni e varianti dello stesso modello. I modelli saranno realizzati in serie limitate di 250 pezzi ognuna. Questo farà contenere i costi di progettazione e assemblaggio, senza intaccare livello di qualità.

In passato altre case modellistiche italiane hanno "cambiato rotta" spostando modelli da un marchio all'altro, facendo un enorme pasticcio, mi permetto di aggiungere, e creando instabilità fra le marche stesse. Potete immaginare di che ditta sto parlando. ora fortunatamente pare abbiano corretto il tiro. Nel caso di Ilario credo che l'operazione sia ben diversa e, secondo me, porterà buoni risultati. Spero che sia così.

Comunque, vedremo presto i primi modelli e potremo capire meglio di cosa stiamo parlando... Wink

Parlando in generale, certo la questione è complessa e il mercato sta cambiando e, come dice Zibbi, chiede modelli più economici. Ditte come Spark, ad esempio, si sono adeguate, forse meglio di altre, proprio al mercato in continua evoluzione e, permettetemelo, hanno anche contribuito a cambiarlo, proponendo modelli in resina con un buon rapporto qualità prezzo ma soprattutto economici.
Certo una fetta di collezionisti che cerca alta qualità, anche se con prezzi decisamente più alti, c'è ancora e, credo, continuerà ad esserci, anche se probabilmente in misura leggermente ridotta rispetto al passato.

...
zibbi - 07 Ott 2013 04:18 pm
Oggetto:
"leggermente"? Wink
Eagle - 07 Ott 2013 04:21 pm
Oggetto:
Diciamo pure dimezzata, e anche qualcosa di più... Wink
Oltre a questo, credo anche che qualche collezionista che prima spendeva 200/300 euro per un modello 1/43, si sia spostato verso la scala 1/18 high-end, Cmc, Exoto, Bbr, Mr, per fare qualche esempio.

Comunque, restando in tema... Questa mattina mi è arrivata una bella Bugatti Atlantic di Looksmart...
Ero scettico quando l'ho ordinata. Questa mattina il mio scetticismo è scomparso.
Ricordate gli acetati storti, le fotoincisioni scollate?
Ebbene... la qualità di queste Looksmart, rispetto al passato, è migliorata notevolmente anche se non si può paragonare alla qualità di una Atalante di Ilario/Chromes, tanto per capirci. Però è bella.
Questa Bugatti è una Mr a tutti gli effetti, a prezzo dimezzato.
L'unica differenza rispetto alle "vecchie" Mr è che è montata in Cina e non in Italia.
ramapao69 - 07 Ott 2013 06:18 pm
Oggetto:
Eagle ha scritto:
Diciamo pure dimezzata, e anche qualcosa di più... Wink
Oltre a questo, credo anche che qualche collezionista che prima spendeva 200/300 euro per un modello 1/43, si sia spostato verso la scala 1/18 high-end, Cmc, Exoto, Bbr, Mr, per fare qualche esempio.


Non credo che il numero di collezionisti disposti a spendere super cifre per i modelli si sia dimezzato....anzi sono molti molti più di prima, con la globalizzazione arrivano soldi da parti del mondo che non hanno i problemi che abbiamo noi, certo in Europa il numero si è molto ristretto e in alcune realtà è pressochè azzerato, ma in posti come la Russia o Singapore,Taiwan oppure il Brasile e via discorrendo è prooprio l'opposto....
Prova ne è il fatto che gli 1:18 (che sono più "immediati" nella percezione di un collezionista rispetto agli 1:43) sono arrivati a prezzi pazzeschi e laggiù si vendono come noccioline....CMC ogni modello nuovo che sforna alza il prezzo di 50 euro almeno per non parlare di Exoto che ormai viaggia tra i 6/700 euro....gli stessi Autoart costano un pozzo di soldi...io mi chiedo come si faccia a spendere più di 200 euro per la S4 che è un plasticone quando per una Delta o per una 037 pochi anni fa non si arrivava nemmeno a 120.
Eagle - 07 Ott 2013 06:25 pm
Oggetto:
Sono d'accordo con te Paolo. Prima parlavo della realtà modellistica in Europa dove il mercato non è certo messo bene.
Nei paesi cosidetti "emergenti" c'è una categoria di "nuovi ricchi" disposta a spendere, questo è poco ma sicuro. Con la globalizzazione e l'avvento di internet per loro è anche piuttosto facile acquistare modelli di una certa fascia di prezzo...
Un dato di fatto, comunque, è che nella 1/43 c'è stato un grosso cambiamento, a favore di modelli di fascia "bassa".
ramapao69 - 07 Ott 2013 07:00 pm
Oggetto:
gli unoquarantatre richiedono una "cultura" collezionistica totalmente diversa...i 18 sono più facili ed immediati...sono giocattoloni...ma vedrai che fra poco tempo anche i nuovi ricchi ci arriveranno.
Tra l'altro va detto a chiare lettere che per anni noi abbiamo STRAPAGATO dei modelli rispetto al loro reale valore, per cui un ridimensionamento è assolutamente il benvenuto da questo pdv....
Eagle - 07 Ott 2013 07:15 pm
Oggetto:
ramapao69 ha scritto:
gli unoquarantatre richiedono una "cultura" collezionistica totalmente diversa...i 18 sono più facili ed immediati...sono giocattoloni...ma vedrai che fra poco tempo anche i nuovi ricchi ci arriveranno.
Tra l'altro va detto a chiare lettere che per anni noi abbiamo STRAPAGATO dei modelli rispetto al loro reale valore, per cui un ridimensionamento è assolutamente il benvenuto da questo pdv....


quoto

D'accordissimo con te.

D'altra parte ci sono forse più estimatori dei modelli di Vincenzo Bosica all'estero che in Italia.
E qui si parla del top della 1/43...

Sul fatto che gli 1/18 sono alla fine dei giocattoloni, è vero per il 90% dei casi ma se guardi le ultime realizzazioni Exoto (Alfetta 159 ad esempio) devi ammettere che sono dei capolavori.
diablo - 09 Ott 2013 12:16 am
Oggetto:
[quote="Eagle"]
ramapao69 ha scritto:

Sul fatto che gli 1/18 sono alla fine dei giocattoloni, è vero per il 90% dei casi ma se guardi le ultime realizzazioni Exoto (Alfetta 159 ad esempio) devi ammettere che sono dei capolavori.


Sono molto più che dei capolavori... Wink
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Powered by phpBB2 Plus based on phpBB