Obsoleti - Metal Fatigue e conseguenze.

Ominorosso - 22 Ott 2007 02:40 am
Oggetto: Metal Fatigue e conseguenze.
Salve a tutti amici di AMG, volevo parlarvi di un problema che non bisogna sottovalutare se la propria collezione è costituita da modelli obsoleti.

Sto parlando del cancro del metallo, detto anche metallo stanco, o piu comunemente detto, Metal Fatigue.

I nostri modellini, parlo delle riproduzioni Die-Cast, sono composti da metallo pressofuso che non è altro che una lega di metalli, dove vi è presente anche il piombo in una piccola percentuale.

Se il piombo eccede come misura si può presentare questo difetto.

E' una vera e propria necrosi che sgretola con il tempo il modello rendendolo crepato e fragile rendendo ogni tentativo di restauro inutile, perchè colpisce lentamente tutto il modello facendolo letteralmente collassare su se stesso.

Questo difetto si può presentare se il modello in questione è sottoposto a repentini sbalzi di temperatura, presenza di polvere, luce del sole diretta, o umidità.

Quindi tenerlo nella scatola o in vetrina non preserva assolutamente un modellino da questo problema, che, se trascorsi 25 anni al massimo, e non appare, si puo dire che il modello in questione è salvo e non ha avuto difetti di fusione delle leghe nel momento dello stampaggio.

Ci sono comunque tre diversi casi di Metal Fatigue, e vi mostro qualche esempio pratico:

Questa è una Fiat Regata Polistil in scala 1/25 produzione metà anni '80




Come potete osservare il difetto si è presentato in superficie, sotto la vernice, a 'mo di bolle di ruggine, ma senza intaccare profondamente il modello, quindi questo con il tempo si riempirà di bolle ma non arriverà a sgretolarsi, se ovviamente conservato con le dovute cure.....

Altro esempio è questo:


E' una 131 Polistil 1/25 anno 1976.
In questo caso il metal fatigue ha solo reso più debole una parte piccola facendola crepare, ma il danno si limiterà solo a questo inconveniente.

Adesso il caso più grave presentatosi su un modello di produzione sovietica:


Questa povera Lada Samara, è completamente fatiggata, crepe ovunque è il metallo è talmente debole che il solo prenderlo in mano richiede molta cautela, in quanto si può spezzare con una minima pressione o tentativo di aprire cofani e portiere. Anche smontarlo significa rottura certa, in quanto si spezzerebbero di netto gli attacchi forati per le viti.

Come ho detto, ogni tipo di restauro e inutile in questo caso, bisogna solo aver la cura di portarlo avanti il più possibile tenendolo rigorosamente in un posto asciutto e possibilmente all'ombra.

Negli altri due casi si deve solo tenere sotto controllo il modello, "monitorandolo" , nel caso della 131, se si vuole azzardare il restauro, si può solo stuccare la parte rotta, ma va comunque tenuto sotto controllo.
Non importa ne l'età ne la marca, ogni modello può soffrire di questo problema, con conseguenze che poi possono rivelarsi disastrose, tenendo conto dei soldi che spendiamo, talvolta anche eccessivi, pur di avere un "X" modello.


Quindi, se dovete acquistare un modello obsoleto e notate crepe strane, incurvamenti, bolle e rotture del metallo, diffidate dall'acquisto, il rischio è ritrovarvi con un futuro rottamino in collezione.....
Spiry - 22 Ott 2007 08:58 am
Oggetto:
Scusami, ma se si presenta questo problema davvero non esistono soluzioni ? Ovviamente in alcuni casi ormai il danno è talmente esteso che non si puo' far niente, ma nel caso della Regata ad esempio, sverniciandola completamente con cura e a metallo grezzo passare una resina (tipo una colla poliuretanica) per poi riverniciarla non si potrebbe salvare ? D'accordo, non sarebbe propriamente un'obsoleto Doc ma un restaurato, ma se lo lasci cosi' non penso valga comunque molto...

Ed i modelli che si acquistano ora ? Una novità di oggi è un obsoleto di domani dopotutto !! Anche quelli sono potenzialmente a rischio ?
Max Pujol - 22 Ott 2007 10:47 am
Oggetto:
Per la prima volta anche a me è capitato un caso di MF o almeno, credo che lo sia...; ho comprato un modellino Polistil un pò malandato su eBay, pagandolo poco quindi non mi preoccupo tanto per il costo, ma quanto per gli effetti che gli sono successi:
Appena arrivato noto che aveva una crepa sul tetto e una spaccatura nel montante posteriore, quello si risolve senza problemi ho pensato, un pò di stucco o altro, il tetto era piegato e ho pensato di raddrizzarlo con delle pinze, quindi ho preparato tutto per non fare ulteriori danni a vernice o altro, lentamente faccio leva e si spacca un pezzo di tetto lasciandomi un pezzo di ferro nelle pinze!!! Ora ho rimediato riattacandolo con della Vinavil...
Questo è un caso di Metal Fatigue o non centra niente?
In caso se lo fosse, toccare con le unghie per sapere che rumore fa il metallo non serve a molto, perchè ho toccato sia questo modellino malandato e uno stesso modellino sano e fanno lo stesso rumore... Crying or Very sad
pandino75 - 22 Ott 2007 10:56 am
Oggetto:
caro Luca, proprio domenica ho deciso di mettere ordine alla mia collezione ed ho scoperto con orrore che almeno 5 dei miei modelli russi sono irrimediabilmente malati, ho notato che quella più colpita è proprio la produzione post-sovietica, che se è possibile ha usato materiali ancora peggiori...
amgforum - 22 Ott 2007 12:20 pm
Oggetto:
Ciao Luca, un ottimo topic di carattere tecnico, molto interessante! Grazie!

x Davide, devo recarmi prossimante 15gg in Russia, a SanPietroburgo e nel nord, Cerepovec e Vologda vedo se trovo qualcosa giro!
Ominorosso - 23 Ott 2007 01:49 am
Oggetto:
@ Spiry: No, che sappia io un modello "fatiggato" è ireversibile, non si può curare, ma solo rallentare la sua malattia.
Anche se volessimo rimediare eliminando la parte malata, questa si ripresenterebbe in altri punti, in quanto l' eccedenza di percentuale di piombo è presente in tutta la carrozzeria. Di conseguenza comincerebbe il suo deteriramento in un altro punto.

Nel caso della Regata, ad esempio, questa ossidazione non è presente nelle parti apribili, sportelli e cofani, in quanto sicuramente facenti parte di un altro tipo di fusione di metalli.

il modello in questione è già compromesso dal punto di vista del proprio valore, quindi un tentativo come dici tu, si potrebbe fare, ma è meglio procurarsi un rottamino e usare un'altra carrozzeria sana, infatti già ce l'ho pronta per essere verniciata.

Questa Regata l'acquistai nuova all' epoca, quindi si parla di 1984, ed era perfetta. Con gli anni ha incontrato questo incoveniente, e l' ho conservato esattamente come gli altri modelli che ho in collezione, quindi il discorso che fai tu su i modelli nuovi di oggi sono gli obsoleti di domani calza a pennello, in quanto anche i modelli di oggi possono contrarre questa "malattia".
Le ARS, ad esempio, ne soffrono.
Comunque se il modello è anteguerra è molto più facile trovarlo fatiggato, nei modelli prodotti dagli anni 60 in poi il problema è meno frequente, ma è sempre possibile che accada.

@ Gigi, non credo che sia metal fatigue il tuo inconveniente, piuttosto i modelli Die-cast hanno una lega di pressofusione simile alla zama, quindi è normale che se piegati si rompano nel tentativo di raddrizzarli.

@Pandino, mi dispiace, se ne parlò una volta su msn che tu avevi un modello russo con il metal fatigue, mi immagino l'amara sorpresa che tu hai avuto quando lo hai scoperto, non è certo piacevole....

Grazie Massimo per i complimenti e se vai a SanPietroburgo tienimi infomato anche me, una bella Zil non mi dispiacerebbe...
David - 23 Ott 2007 09:44 am
Oggetto:
Confermo che alcuni fra i modelli recenti più colpiti dal metal fatigue sono proprio quelli russi. La situazione è ulteriormente peggiorata con la produzione degli ultimi anni. Intorno al 2000-2001 scambiai con un collezionista di Salekhard una serie di modelli anche molto rari qui da noi, elaborazioni e cose abbastanza interessanti, e a distanza di meno di dieci anni la situazione è talmente disastrosa che non so più cosa farmene di questi modelli.
diablo - 23 Ott 2007 11:36 pm
Oggetto:
Ciao Luca, ci vado di sicuro in Russia x 15 giorni e ti tengo informato!
Cmq è bene conoscere l'argomento, ho notato un problema identico alla Regata su 5 kit della F40 Fujimi in scala 1/12, sverniciata una la zama è ok! Posso pensare solo ad un difetto di pessima verniciatura......spero!!
AndreaR - 24 Ott 2007 02:19 pm
Oggetto:
anche le attuali starline soffrono di problemi simili a quello della regata.. in particolare la 126 e la A112... Evil or Very Mad
thorax - 27 Ott 2007 11:28 pm
Oggetto:
quello delle Starline, Andrea, credo sia un problema di vernice.
Confermo quanto dice David; ho modellini russi della prima produzione e sono perfetti pur a distanza di quasi 25 anni. Quelli recenti li ho eliminati prima! Non ho alcun problema (mi sto toccando Very Happy ) con i miei amati Politoys, nè con i Dinky e i Corgi.
pandino75 - 27 Ott 2007 11:52 pm
Oggetto:
Ciao STE!
i modelli a maggior pericolo metal fatigue sono:
russi, soprattutto produzione post-sovietica;
metosul made in portugal;
pilen made in spain;
dinky toys prima del 1945 (ovvero pre-war);
solido pre-war;
qualche politoys ma non della serie M 500 (produzione successiva, ad esempio nel modello nsu typ 110 serie export mi è capitato di riscontrare in alcuni casi metal fatigue nel fondino);
alcuni casi in burago e polistil (scale 1/25);
mercury primi modelli (fine anni 40 inizio anni 50, es la n° 1 berlina AERO)
non mi risultano casi nei: corgi, mercury produzione successiva agli anni 50; dinky post war; tekno; spot-on, edil toys, di altre marche non consco la situazione.
nella produzione recente fare attenzione agli ars-model (esempio l'alfa 33) e ad alcuni old-cars.
diablo - 28 Ott 2007 12:18 am
Oggetto:
Davide se parli di Old Cars la famosa bisarca Ferrari ho notato già questo fastidioso problema.
ale ale - 28 Ott 2007 12:15 pm
Oggetto:
Per gli starline è solo un difetto di venriciatura; sto facendo una 126 per un amico, l'ho svernciata ed il metallo è perfetto.
Gli ARS hanno problemi sulle parti apribili. Le più colpite sono le 33 taxi di Milano Evil or Very Mad Ne ho tre che soffrono in maniera evidente del problema. I difetti sono nel portellone posteriore, che si sbriciola, e nelle cerniere delle portiere anteriori che si spezzano. Carrozzeria e cofano motore non hanno traccia di MF
Ominorosso - 28 Ott 2007 12:41 pm
Oggetto:
Perfetto per la lista Davide, i modelli pre-war, sono praticamente tutti un allarme e trovarne perfetti è praticamente perla rara, facendo ovviamente lievitare i prezzi.

Le Ars, sono proprio un caso recente, in quanto questa marca apparsa a fine anni '80 è da considerarsi recente, e confermo anch'io, come dice ale ale, che questo problema si concentra nelle parti apribili.
In un negozio a Viareggio è esposta una Spider nuova con scatola in una vetrina con il cofano completamente fatiggato. e il negoziante la vende per buona.
Eagle - 28 Ott 2007 04:43 pm
Oggetto:
Grande Ominorosso, questo thread è interessantissimo.
diablo - 28 Ott 2007 10:27 pm
Oggetto:
Eagle ha scritto:
Grande Ominorosso, questo thread è interessantissimo.


Direi molto, molto interessante, ero all'oscuro di certi problemi!
Anche se non colleziono obosoleti, solo a seguire la sezione sto imparando qualcosa in più e non poco!
CiccioFranzF1 - 29 Ott 2007 03:37 am
Oggetto:
Ottimo lavoro Wink
Lessi anche io di questa malattia in passato. E parlo di una quindicina di anni fa. Purtroppo pare che proprio non ci siano rimedi.
pandino75 - 29 Ott 2007 12:32 pm
Oggetto:
no rimedi non ve ne sono, purtroppo non è una "malattia" che riguarda solo gli obsoleti.
diablo - 02 Nov 2007 10:35 am
Oggetto:
pandino75 ha scritto:
no rimedi non ve ne sono, purtroppo non è una "malattia" che riguarda solo gli obsoleti.


Davide per cortesia spiegati meglio Shocked Mad Rolling Eyes Question
pandino75 - 02 Nov 2007 11:28 am
Oggetto:
sarò diretto, sul die-cast made in china (e non parlo solo dell'edicola o dei giocattoli 3+) ho molti dubbi, chi ci garantisce che per risparmiare sui costi di produzione non usino leghe "spurie" di bassa qualità? d'altronde non tengono conto delle condizioni di lavoro degli operai e dell'ambiente vuoi che tengano conto di questi "dettagli"? inoltre gli Old Cars e gli Ars Models sono abbastanza recenti quindi...
diablo - 02 Nov 2007 01:54 pm
Oggetto:
pandino75 ha scritto:
sarò diretto, sul die-cast made in china (e non parlo solo dell'edicola o dei giocattoli 3+) ho molti dubbi, chi ci garantisce che per risparmiare sui costi di produzione non usino leghe "spurie" di bassa qualità? d'altronde non tengono conto delle condizioni di lavoro degli operai e dell'ambiente vuoi che tengano conto di questi "dettagli"? inoltre gli Old Cars e gli Ars Models sono abbastanza recenti quindi...


Davide è come dici, se il prodotto relativamente costa poco da qualche parte devono pur risparmiare!
pandino75 - 16 Nov 2007 12:49 am
Oggetto:
ecco il classico esempio di metal fatigue devastante di un modello russo, mocktvich 403:

Anonymous - 16 Nov 2007 08:42 am
Oggetto:
Io ho anche di peggio se possibile, ma ormai penso che si sia capito com'è fatta la metal fatigue, inutile che posto altre foto di modellini così...fanno anche tristezza! E' proprio come un cancro...Inizia con una piccola venatura e a poco a poco si espande inevitabilmente e inesorabilmente a tutto il modellino fino a sgretolarlo. A me fa rabbia perché non mi è successo solo con modellini di ultima produzione (parlo di modelli russi), ma anche con qualche obsoleto e anche piuttosto raro! Che cu**...

@ Davide: per caso la tua Moskvich 403 ha il paraurti posteriore integro? perché ne ho una perfetta, ma con il paraurti posteriore spezzato...
polinesiano - 16 Nov 2007 10:32 am
Oggetto:
pisellino ha scritto:
Io ho anche di peggio se possibile, ma ormai penso che si sia capito com'è fatta la metal fatigue, inutile che posto altre foto di modellini così...fanno anche tristezza! E' proprio come un cancro...Inizia con una piccola venatura e a poco a poco si espande inevitabilmente e inesorabilmente a tutto il modellino fino a sgretolarlo.






Ne parli con dolore Crying or Very sad ci sembra che ami i tuoi modelli come se fossero creature Very Happy (come tutti noi appasionati d'altronde Wink )....
PaoloTransAm - 01 Dic 2007 10:29 pm
Oggetto:
Ho passato un pomeriggio di terrore per questo inconveniente.
Dopo anni di ricerche, riesco a riportare alla luce dei modelli che avevo imballato nel trasloco alla fine degli anni 80, accuratamente avvolti e riposti in una scatola che era poi andata persa
Erano tutte in ottimo stato, l'unica che aveva bisogno di cure era una Mercedes 190 Polistil. Cure di semplice pulizia, perchè già quando era stata imballata, si vede che aveva preso polvere, e l'interno era in uno stato penoso.
Con calma, mi attrezzo e la smonto, mentre noto che sul tetto e sul cofano la vernice ha preso uno strano aspetto... sembra ribollire. Provo con l'unghia ma non viene via... è bella solida.
Mi chiedo se non fosse già così quando la misi via... ma alla fine non mi ricordo.

La smonto, e non accade nulla di grave, separo tutti i pezzi, lavo con cura l'abitacolo e i vetri, spolvero bene la carrozzeria e... mentre ero in piedi che pensavo a una cosa, la Mercedes, senza colpi, senza nessuna sollecitazione, mi va in terra..... mi è rimasta in mano la fiancata destra, dall'inizio del longherone fino al taglio della portiera posteriore verso il parafango.... sono sotto shock. Very Happy

Il resto che è caduto, si è diviso in frontale e abitacolo con coda... spezzandosi a livello dell'altro longherone e delle basi dei montanti anteriorii.
Per mia fortuna le divisioni erano nette, in prossimità di punti precisi della carrozzeria, e sono riuscito a ricostruirla senza che si veda quasi nulla....

L'ho messa nella mensola, tranquilla da sola, lontana dalle altre ihih.... al chiuso... e chi la tocca più. So che un giorno la troverò accasciata su se stessa... vorrà dire che la userò per un diorama stile "Squadra Cobra 11"....

Osservando il disastro, mio padre, che ha fatto stampaggio e fusione di materiali simili per una vita e se ne occupa ancora come supervisore, mi ha comunque fatto notare che al di là del MF, quella scocca aveva anche un altro difetto.
Abbiamo fatto il confronto smontando una 190 E della Burago... a confronto con questa, la carrozzeria della Polistil si presenta con uno spessore ridicolo, molto più fine. In special modo, dove il metallo risulta poi ancora scavato perchè vi sono dei tagli del disegno delle parti di carrozzeria, lo spessore è veramente minimo.... e difatti uno dei tagli delle porte è uno dei punti dove ha ceduto.

Non so se anche la Burago avrà problemi di MF... per ora posso notare che il materiale ha una consistenza parecchio differente.
2fast4u - 01 Dic 2007 10:37 pm
Oggetto:
Peccato Paolo, purtroppo questo è una specie di cancro per i modellini (non tutti per fortuna!!). Io spero sempre che sia una "malattia" presente solo nei vecchi modelli, perchè credo che impazzirei se domani mi si sbriciolasse tra le mani un "General Lee" o una "Christine"... Shocked
PaoloTransAm - 01 Dic 2007 10:44 pm
Oggetto:
Vero... e non c'è nemmeno da essere previdenti e dire "ne compro due e una la tengo via chiusa, si sa mai..." tanto se ce l'hanno ce l'hanno...
Ora mi è tornato alla mente il primo caso di MF che vidi da bambino.. un giorno in una soffitta di uno zio ritrovai per caso una Mercedes due porte.... credo fosse una 280 SE... ma non sono certo... ricordo che era rossa e non aveva più le gomme sui cerchi.
Scala 1/43.
Tutta sverniciata... chissà di chi era... ci giocai un pochino e la feci vedere anche a mio padre. Gioca gioca.. in mezz'ora mi rimase in mano prima una porta, poi l'altra, poi il tetto, poi si divise in due.
Spaventato perchè mio padre si arrabbiava come una bestia quando rompevo i modellini... gli dissi subito che non avevo fatto niente, io, si era rotta da sola.... lui la guardò... e non mi spiegò nulla perchè forse non avrei capito, ero proprio piccolo.... si limitò a dire "no, non è colpa tua... è che è fatta col sedere...."
Laughing

Un po' sbrigativo ma rendeva l'idea... Very Happy
Max Pujol - 01 Dic 2007 11:23 pm
Oggetto:
2fast4u ha scritto:
Peccato Paolo, purtroppo questo è una specie di cancro per i modellini (non tutti per fortuna!!). Io spero sempre che sia una "malattia" presente solo nei vecchi modelli, perchè credo che impazzirei se domani mi si sbriciolasse tra le mani un "General Lee" o una "Christine"... Shocked

Cosa devo dire io che ho una stanza piena di Polistil, immagina se fossero tutte col MF, entro in camera e mi trovo polvere su una basetta con sedili e 4 ruote... Very Happy Very Happy Very Happy
Fortuna che tutti i Polistil che possiedo non hanno questi problemi...tranne una...una Sierra che ha come descritto da Ominorosso a prima pagina, una sorta di MF sotto vernice.
Trazioneposteriore - 07 Set 2008 07:30 pm
Oggetto:
Purtroppo ho anch io un modellino sovietico che ha una Metal Fatigue.
Ora ho cercato di metterlo in un posto dove non andrà mai toccato.
Ma toccare i pezzi, visto che c'è tanto piombo, può essere nocivo?
Spiry - 08 Set 2008 12:58 am
Oggetto:
Citazione:
Ma toccare i pezzi, visto che c'è tanto piombo, può essere nocivo?


A proposito di modellini russi con piombo, so' che ce ne sono alcuni prodotti nelle vicinanzi di chernobil...
Ominorosso - 08 Set 2008 01:03 am
Oggetto:
Caro trazione questa domanda è particolare.
Posso dirti il mio punto di vista.
A mio avviso un modello colpito da metal fatigue si può dire che ormai è segnato.
Non puoi fermare il procedimento, al limite rallentarlo.
Se un modello si è " ammalato " ed è stato sempre in quella determinata locazione all' interno della tua collezione ( ho fatto la rima ) Very Happy significa che non ha gradito il clima che c'era in quel preciso punto, raggi solari, polvere , freddo caldo etc etc.
Cambiandogli posto puoi incorrere a migliorare, ma attenzione, anche a peggiorare la situazione. Il modello mica te lo dice.....

Personalmente se un mio modello è malato lo lascio li buono, in attesa di sostituirlo con un altro. La nuda e cruda realtà, caro trazione.


Il discorso del piombo e relativo a se, mica lo porti alla bocca, e proprio perchè è malato non lo vai nemmeno a toccare per il rischio di romperlo.

...... Chernobil Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy
Dai Spiry che se no buttiamo fuori pista inostri utenti allarmandoli, costringendoli a comprare un detector anti radiazioni Very Happy Very Happy Very Happy
cars99 - 23 Lug 2012 03:26 pm
Oggetto:
Ed ecco la mia pevera Regata Oro piena di bolle, secondo vuoi è MF o è la vernice??

Secondo me è MF:



Poi ecco quella grigia, qui confermo che sono delle bolle dovute alla verniciatura:



Vorrei dei vostri pareri, hanno entrambe il Metal Fatigue, sono delle bolle di vernice, oppure è come dico io?

A voi!
aston96 - 23 Lug 2012 04:48 pm
Oggetto:
la prima mi sa tanto di mf, la seconda di una riverniciatura oppure della vernice originale polistil che non era di qualità eccelsa, devi vedere alcune 1 18 che ho io!!!
Spiry - 23 Lug 2012 05:33 pm
Oggetto:
Credo si tratti in entrambi i casi di problemi alla verniciatura. Dato che la "oro" è impresentabile, tantovale che la smonti ed immergi la carrozza in diluente nitro. Se a vernice staccata non trovi segni sul metallo, allora una bella rivernicata con una bomboletta ed hai il modellino "a nuovo" !!!

Nel caso contrario amen, una degna sepoltura in giardino....
cars99 - 23 Lug 2012 07:59 pm
Oggetto:
Riguardo alla regata grigia confermo, sono bolle di vernice, sulla oro, mi sa che forse anche lei ha delle bolle di vernice perchè se con l' unghia gratto sulle bolle la vernice salta con niente, però sono indeciso se riverniciarla in quanto la vernice non ha chips, tranne quelli sul tetto da me provocati, anche se la tentazione di farle un bel bagnetto c' è... Twisted Evil
aston96 - 24 Lug 2012 12:51 pm
Oggetto:
riverniciala sta molto meglio, devi solo trovare il colore uguale al suo!
maniacof1 - 26 Lug 2012 11:54 am
Oggetto:
la vernice è orignale.. nessuno la tocca STOP. se poi vedi che le bolle aumentano e ti danno ancora fastidio immergila. ma presentata cosi la oro non sembra abbia bolle grosse..io ti direi di lasciarla cosi Very Happy
cars99 - 31 Lug 2012 02:48 pm
Oggetto:
Ragazzi, anche se a me spiace molto, ieri sera con niente ho fatto "esplodere un paio di bolle di vernice, la vernice fa molto schifo, anche se a me dispiace molto, mi sa che stasera la immergerò nel diluente, cosa ne pensate della mia decisione??
Spiry - 01 Ago 2012 11:42 am
Oggetto:
Che hai fatto bene. Oltretutto la vernice fa pure da isolante al metallo e quindi evita fenomeni di ossidazione etc.

Quindi bel bagnetto in nitro, accurata pulizia dei residui e carteggiatura con carta fine (#1200).

Indi una bella passata di primer antiruggine spray (MI RACCOMANDO, E' FONDAMENTALE, NON DARE LA VERNICE DIRETTAMENTE SUL METALLO !!!) , altra lisciatura con #1200, poi una prima mano leggera, una seconda piu' decisa ed una terza a bagnare, infine una o due di trasparente. Meglio che l'originale !

p.s. vabbè che i gusti son gusti, ma era impresentabile !!!
cars99 - 01 Ago 2012 02:26 pm
Oggetto:
Allora:

Fase 1: bagno nel diluente

Fase 2: spruzzata di ancorante

Fase 3: spruzzata di fondo (bianco opaco)

Fase 4: spruzzata di colore definitivo

Fase 5: se necessario dare una seconda mano del colore definitivo

Fase 6: rimontaggio

A dare il trasparente per ora non mi fido in quanto lo diedi anche tempo fa ma mi fece un brutto scherzo... Sad

L' ancorante è la stessa cosa del primer??
Spiry - 02 Ago 2012 09:40 am
Oggetto:
Beh per i metalli esistono dei prodotti che funguno sia da "ancorante" che da "fondo antiruggine", in colorificio li troverai sicuramente.

L'ancorante specifico si usa per lo piu' sulla plastica.

Io darei comunque una mano di trasparente, anche un TS13 Tamiya per intenderci (ma ovvimanete dev'essere di un tipo compatibile con la vernice sottostante altrimenti rovina tutto !!!). Migliora sicuramente la resa finale e funge da protettivo.
cars99 - 02 Ago 2012 03:03 pm
Oggetto:
Oggi sono riuscito a trovare una bomboletta di oro che dal tappo sembra identica all oro originale della Regata! Surprised
Emanuele 348 tb - 18 Mar 2015 08:48 pm
Oggetto:
Ciao ragazzi, ecco due modellini in scala 1/43 con le imperfezioni sopra descritte tipo puntini sparsi su tutta la carrozzeria e bolle.
Spero si tratti solo di problemi di verniciatura e non di metal fatigue, altrimenti non saprei cosa fare.
Si tratta della Volvo S40 Minichamps 1/43 e della Ferrari 275 GTB uscita in edicola con la serie Ferrari GT Collection.












Emanuele 348 tb - 18 Mar 2015 08:50 pm
Oggetto:







Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Powered by phpBB2 Plus based on phpBB