Back to the index page  
  FAQ   Cerca   Lista degli utenti   Gruppi utenti   Calendario   Registrati   Pannello Utente   Messaggi Privati   Login 
  »Portale  »Blog  »Album  »Guestbook  »FlashChat  »Statistiche  »Links
 »Downloads  »Commenti karma  »TopList  »Topics recenti  »Vota Forum

LOCMOTIVE A VAPORE
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno

Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Treni
  PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
 
 MessaggioInviato: 01 Gen 2015 02:44 am  
Descrizione:
Rispondi citando
Messaggio
  diablo

Site Admin
Site Admin




Sesso: Sesso:Maschio
Età: 51
Registrato: 27/09/07 20:24
Messaggi: 11251
diablo is offline 

Località: modena
Interessi: modellismo
Impiego: libero professionista
Sito web: http://www.amgmodels.it


italy

La BR38 della DB è derivata dalla P8 K.P.E.V.? Ti chiedo perché ho i due modelli e sono uguali tranne per due paratie poste a dx e sx nella parte anteriore della caldaia.
Profilo Messaggio privato HomePage
 
 MessaggioInviato: 01 Gen 2015 02:44 am Adv
Messaggio
  Adv









 
 MessaggioInviato: 01 Gen 2015 09:34 am  
Descrizione:
Rispondi citando
Messaggio
  alberto

Users




Sesso: Sesso:Maschio
Età: 72
Registrato: 15/12/11 10:24
Messaggi: 284
alberto is offline 

Località: Capostrada - Pistoia
Interessi: treni - auto - modellismo
Impiego: ormai niente



italy

Si, è sempre la stessa macchina: P8 nelle KPEV; Br 38 nelle DR ed infine Gr 675 nelle FS. Gran bella macchina. Arrivavavno anche qua a Pistoia, perché erano assegnate al deposito di Firenze e facevano servizio sulla FI-RM.
alberto
Profilo Messaggio privato
 
 MessaggioInviato: 03 Gen 2015 12:58 am  
Descrizione:
Rispondi citando
Messaggio
  alberto

Users




Sesso: Sesso:Maschio
Età: 72
Registrato: 15/12/11 10:24
Messaggi: 284
alberto is offline 

Località: Capostrada - Pistoia
Interessi: treni - auto - modellismo
Impiego: ormai niente



italy

L'altezza delle ruote decretava di quale tipo di macchina avevamo davanti: ruote basse, fino a 1370 mm. macchine per servizi merci o da manovra, viaggiatori leggeri per linee secondarie, poi a salire di dimensioni fino ai 2030 mm della Gr 691 che era la macchina per servizi viaggiatori veloci. Nelle ruote si distinguono la ruota, propriamente detta ed il cerchione. La ruota è la parte centrale, formata dal mozzo, su cui viene innestato l'asse che le unisce; dalle razze e dalla corona. Le ruote erano tutte a raggi, o razze, ad eccezione dei ruotini dei carrelli anteriori o posteriori, come quelle dei tender, che potevano non esserlo ed erano dette a "vela piena", cioè un disco completo, come quelle dei carri e carrozze. Erano di un'unica fusione, mentre il cerchione, che veniva infilato a forza ed a caldo sulle ruote era d'acciaio, perché era soggetto ad usura e quindi veniva sostituito. Il cerchione, che comprendeva (e tuttora comprende) il bordino, abbraccia tutta la corona della ruota, ha una superficie conica, con inclinazione di 1/20 con lo scopo di compensare in curva la differenza tra i raggi di curvatura della rotaia, (è il differenziale dei treni). In rettilineo questa conicità sembrerebbe favorire la regolarità del moto ed è invece la fonte di serpeggiamento per i veicoli a carrelli. In una parola gli assi non entrano a forza tra le rotaie, ma sono lasche, avendo un po' di gioco. La superficie conica permette di marciare in curva senza danneggiare la rotaia. La ruota esterna che percorre la curva, striscia il suo bordino sulla rotaia e quindi rotola con la sua massima larghezza, mentre la ruota interna se ne distacca e rotola con la sua minima larghezza. Se guardate le ruote dei vostri modelli, vi accorgerete che sono fatte così anche loro. Le ruote motrici ed accoppiate delle locomotive, avevano dei contrappesi, che servivano ad annullare il momento d'inerzia della ruota nel suo rotolamento, bilanciando così il movimento rotatorio delle bielle, che risulta eccentrico rispetto al mozzo. Al mozzo di tali ruote viene data la forma allungata di manovella, (per agganciarci la biella) alla sua estremità viene infisso o calettato sotto pressione fortissima il rispettivo perno o bottone.
alberto


ruota1.jpg
 Descrizione:
 Dimensione:  88.08 KB
 Visto:  2032 Volte

ruota1.jpg


Profilo Messaggio privato
 
 MessaggioInviato: 03 Gen 2015 02:40 am  
Descrizione:
Rispondi citando
Messaggio
  diablo

Site Admin
Site Admin




Sesso: Sesso:Maschio
Età: 51
Registrato: 27/09/07 20:24
Messaggi: 11251
diablo is offline 

Località: modena
Interessi: modellismo
Impiego: libero professionista
Sito web: http://www.amgmodels.it


italy

Tutto molto interessante Wink

I contrappesi sono posizionati sempre in modo eguale su tutti assi? Ti chiedo perché in alcune foto sono perfettamente in linea mentre ho notato che sulla Gr.471 FS quello centrale è spostato (??) Inoltre perché solo la ruota centrale monta un contrappeso di maggiori dimensioni?

Il rodiggio della T9 è un 0-5-0 mentre quello della P8 un 2-3-0 giusto?
Profilo Messaggio privato HomePage
 
 MessaggioInviato: 03 Gen 2015 04:35 pm  
Descrizione:
Rispondi citando
Messaggio
  alberto

Users




Sesso: Sesso:Maschio
Età: 72
Registrato: 15/12/11 10:24
Messaggi: 284
alberto is offline 

Località: Capostrada - Pistoia
Interessi: treni - auto - modellismo
Impiego: ormai niente



italy

Le macchine con 5 assi e più, hanno i contrappesi dell'asse motore, (quello centrale nel nostro caso), spostato, per facilitare lo spunto all'avvio ed eliminare la maggior resistenza nel rotolamento della ruota motrice, che ne deve trascinare altre quattro, avendo su quell'asse tutta la potenza trasmessa dal motore a vapore.

Giusti i rodiggi!

alberto
Profilo Messaggio privato
 
 MessaggioInviato: 04 Gen 2015 03:53 pm  
Descrizione:
Rispondi citando
Messaggio
  alberto

Users




Sesso: Sesso:Maschio
Età: 72
Registrato: 15/12/11 10:24
Messaggi: 284
alberto is offline 

Località: Capostrada - Pistoia
Interessi: treni - auto - modellismo
Impiego: ormai niente



italy

Ecco un centro ruota. Si vede chiaramente l'asse, (con la spia di una croce per vedere immediatamente se l'asse slitta rispetto alla manovella ed una saldatura più in basso per rendere questi due componenti ancorpiù solidali); la manovella e s'intravede in basso a SX la biella che accoppia le ruote. In questo caso i tre assi, perché si tratta di una Gr 640.
alberto


ruota.jpg
 Descrizione:
 Dimensione:  189.07 KB
 Visto:  1989 Volte

ruota.jpg


Profilo Messaggio privato
 
 MessaggioInviato: 04 Gen 2015 04:42 pm  
Descrizione:
Rispondi citando
Messaggio
  diablo

Site Admin
Site Admin




Sesso: Sesso:Maschio
Età: 51
Registrato: 27/09/07 20:24
Messaggi: 11251
diablo is offline 

Località: modena
Interessi: modellismo
Impiego: libero professionista
Sito web: http://www.amgmodels.it


italy

Alberto, l'asse è incastrato alla manovella? Conico? In basso, a sinistra è uno spinotto (fermo) che non riesco a capire?

Quando ripasso per Lucerna vado a vedere il Museo con più calma per capire il funzionamento ... Confused
Profilo Messaggio privato HomePage
 
 MessaggioInviato: 05 Gen 2015 12:21 am  
Descrizione:
Rispondi citando
Messaggio
  alberto

Users




Sesso: Sesso:Maschio
Età: 72
Registrato: 15/12/11 10:24
Messaggi: 284
alberto is offline 

Località: Capostrada - Pistoia
Interessi: treni - auto - modellismo
Impiego: ormai niente



italy

Se vai qui, spendi meno che andare a Lucerna.
alberto

https://www.youtube.com/watch?v=l-UW8vV7LD0

No, l'asse è cilindrico e nella mia foto il bottone di manovella non si vede. Lo vedi nella foto che segue.
La ruota, (quella rossa), il cerchione, (quello bianco), l'asse, la manovella ed il bottore che è sferico, per il gioco di cui ha bisogno la biella per fare il suo dovere.
alberto


ruota1.jpg
 Descrizione:
 Dimensione:  175.25 KB
 Visto:  1970 Volte

ruota1.jpg


Profilo Messaggio privato
 
 MessaggioInviato: 05 Gen 2015 01:41 am  
Descrizione:
Rispondi citando
Messaggio
  diablo

Site Admin
Site Admin




Sesso: Sesso:Maschio
Età: 51
Registrato: 27/09/07 20:24
Messaggi: 11251
diablo is offline 

Località: modena
Interessi: modellismo
Impiego: libero professionista
Sito web: http://www.amgmodels.it


italy

Grazie Alberto! Very Happy

Profilo Messaggio privato HomePage
 
 MessaggioInviato: 05 Gen 2015 03:56 pm  
Descrizione:
Rispondi citando
Messaggio
  alberto

Users




Sesso: Sesso:Maschio
Età: 72
Registrato: 15/12/11 10:24
Messaggi: 284
alberto is offline 

Località: Capostrada - Pistoia
Interessi: treni - auto - modellismo
Impiego: ormai niente



italy

Prego. E' un piacere!
alberto
Profilo Messaggio privato
 
 MessaggioInviato: 12 Gen 2015 11:29 am  
Descrizione:
Rispondi citando
Messaggio
  alberto

Users




Sesso: Sesso:Maschio
Età: 72
Registrato: 15/12/11 10:24
Messaggi: 284
alberto is offline 

Località: Capostrada - Pistoia
Interessi: treni - auto - modellismo
Impiego: ormai niente



italy

Altra parte fondamentale per la stabilità di circolazione delle locomotive sono i carrelli, (o sterzi), costituiti dall'unione di due assi portanti o di un asse portante ed uno accoppiato, od anche di un solo asse, (chiamato Bissel dal nome dell'inventore). Intanto diciamo che i carrelli posso essere presenti o meno sulle macchine; in caso di presenza possono essere sia anteriori che posteriori o solo semplicemente anteriori e non posteriori, (almeno nelle FS). Ora chiediamoci perché alcune macchine ce l'hanno ed altre ne sono totalmente o parzialmente prive. Il carrello anteriore, serve ad accompagnare meglio in curva la macchina, anticipandone l'iscrizione della parte rigida, cioè tutta quella parte formata dagli assi motori ed accoppiati che, per via delle bielle non potrebbe torcersi. Le macchine lente, tutte quelle con le ruote basse, adatte alle linee di montagna od al traino di treni pesanti, comprese quelle per la manovra, generalmente non hanno il carrello anteriore perché, data la velocità ridotta che possono sviluppare, non necessitano di un carrello per accompagnare l'iscrizione nelle curve. C'è anche un altro motivo ed è quello che su questi tipi di macchina è bene che il peso sia concentrato tutto sull'asse motore e su quelli accoppiati, per dare la maggiore aderenza e poter sviluppare appieno tutta la potenza della macchina. Semplificando: è bene che tutto il peso sia ripartito sulle ruote motrici, per evitare slittamenti. Un po' come in automobile: quando slittiamo tendiamo a caricare peso sulle ruote che hanno la trazione.
Questi tipi di locomotive vengono definite come macchine a totale aderenza o accoppiamento totale. La presenza di un carrello su questi tipi di macchine, ridurrebbe l'aderenza, perché su questo stesso carrello verrebbe ripartito una parte del peso della locomotiva e ciò andrebbe a scapito degli altri assi che invece servono per la trazione. Il Bissel è un tipo di carrello totalmente indipendente dal telaio della macchina, avendone uno proprio; il carrello formato da un asse portante ed uno accoppiato è detto carrello Italiano, perché di nostra invenzione ed infine abbiamo un carrello formato da due assi portanti con un proprio telaio che, a differenza del Bissel, è invece agganciato a quello della macchina.
alberto


carrello Bissel.jpg
 Descrizione:
 Dimensione:  50.47 KB
 Visto:  1927 Volte

carrello Bissel.jpg



carrello Italiano.jpg
 Descrizione:
 Dimensione:  156.12 KB
 Visto:  1927 Volte

carrello Italiano.jpg



carrello 2 assi.jpg
 Descrizione:
 Dimensione:  51.31 KB
 Visto:  1927 Volte

carrello 2 assi.jpg


Profilo Messaggio privato
 
 MessaggioInviato: 12 Gen 2015 03:09 pm  
Descrizione:
Rispondi citando
Messaggio
  diablo

Site Admin
Site Admin




Sesso: Sesso:Maschio
Età: 51
Registrato: 27/09/07 20:24
Messaggi: 11251
diablo is offline 

Località: modena
Interessi: modellismo
Impiego: libero professionista
Sito web: http://www.amgmodels.it


italy

Grazie Alberto!! Very Happy Ho letto con molto interesse l'utilizzo del carrello "Bissel"

Restando in tema di "bestiole" da montagna, sotto la foto della mia Mallet Gt 2 x 4/4 della K.Bay.sts e nella seconda foto a confronto con la T16 della K.P.E.V.

Sarebbe interessante conoscere anche la "Mallet" ...


Mallet.jpg
 Descrizione:
 Dimensione:  354.03 KB
 Visto:  1915 Volte

Mallet.jpg



T16.jpg
 Descrizione:
 Dimensione:  349.39 KB
 Visto:  1915 Volte

T16.jpg


Profilo Messaggio privato HomePage
 
 MessaggioInviato: 12 Gen 2015 09:49 pm  
Descrizione:
Rispondi citando
Messaggio
  lombricoferoce

Site Mod
Site Mod





Età: 68
Registrato: 31/10/10 08:40
Messaggi: 8002
lombricoferoce is offline 

Località: Piovarolo di Sopra - Adriatisches Küstenland
Interessi: Modellismo in particolare obsoleti, storia, storia dell'auto, fuoristrada
Impiego: Tecnico software/hardware
Sito web: http://www.munga.it/


NULL

Oh ... mica male le bambine. Ma allora hai ancora un plastico .... Mr. Green
_________________

Do I look like a man who can be intimidated?
Φ
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage Skype
 
 MessaggioInviato: 13 Gen 2015 12:32 am  
Descrizione:
Rispondi citando
Messaggio
  alberto

Users




Sesso: Sesso:Maschio
Età: 72
Registrato: 15/12/11 10:24
Messaggi: 284
alberto is offline 

Località: Capostrada - Pistoia
Interessi: treni - auto - modellismo
Impiego: ormai niente



italy

Leggi qua, Diablo.
alberto

https://scalaenne.wordpress.com/2011/05/28/locomotive-articolate-parte-2-mallet-in-europa-e-in-italia/
Profilo Messaggio privato
 
 MessaggioInviato: 13 Gen 2015 09:47 pm  
Descrizione:
Rispondi citando
Messaggio
  lombricoferoce

Site Mod
Site Mod





Età: 68
Registrato: 31/10/10 08:40
Messaggi: 8002
lombricoferoce is offline 

Località: Piovarolo di Sopra - Adriatisches Küstenland
Interessi: Modellismo in particolare obsoleti, storia, storia dell'auto, fuoristrada
Impiego: Tecnico software/hardware
Sito web: http://www.munga.it/


NULL

Bell'articolo me lo son sorseggiato piacevolmente ... con gli occhi. Very Happy

Nel filmato han tagliato la storia del macchinista italiano, peccato. Praticamente quando apre bocca lo segano. Boh!
_________________

Do I look like a man who can be intimidated?
Φ
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage Skype
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum » Treni

Pagina 3 di 4
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo

Mostra prima i messaggi di:

  

Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Puoi scaricare files da questo forum





 topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2009
Macinscott 2 by Scott Stubblefield