Back to the index page  
  FAQ   Cerca   Lista degli utenti   Gruppi utenti   Calendario   Registrati   Pannello Utente   Messaggi Privati   Login 
  »Portale  »Blog  »Album  »Guestbook  »FlashChat  »Statistiche  »Links
 »Downloads  »Commenti karma  »TopList  »Topics recenti  »Vota Forum

Diecast & Diecast: riflessioni e differenze.
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno


 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Diecast
  PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
 
 MessaggioInviato: 01 Nov 2007 07:21 pm  Diecast & Diecast: riflessioni e differenze.
Descrizione:
Rispondi citando
Messaggio
  Ominorosso

Users




Sesso: Sesso:Maschio
Età: 44
Registrato: 29/09/07 21:14
Messaggi: 1707
Ominorosso is offline 

Località: Pisa
Interessi: Il mondo dell' Automobile...
Impiego: Operaio



italy

EDIT BY NIKO76:
Luca perdonami ma prendendo spunto dalla tua interessante riflessione e per evitare di mandare "OFF" il topic sugli ultimi acquisti ho diviso il topic creandone uno nuovo.
Su questo possiamo esprimere tutte le nostre riflessioni sul tema da te proposto.

Wink



Niko76 ha scritto:
leon82 ha scritto:
permettimi di non essere d'accordo...il norev da 5 euro e quello da negozio hanno in comune gli stampi generali ma i dettagli che fanno la differenza sono completamente diversi...
..per le foto dettagliate rimando all'apposito topic...

ciao ciao


Credo tu mi abbia frainteso Leo.
Per me fa schifo la 500 Norev da 5 euro non quella che hai preso tu.
Intendevo dire (rispondendo a Luca) che venduto nel supermercato o presso la rete di concessionari Fiat il discorso non cambia.
Anche se lo stampo e' lo stesso il giocattolino da 5 euro e' davvero penoso.

Quello di cui tu hai postato le foto e' tutt'altra cosa Wink


Beh, al riguardo vorrei dire la mia ma senza scatenare una polemica, tanto siamo qui a scambiarci pareri ed è giusto esprimersi.
Premettendo che la mia collezione è composta anche da questi modelli da supermercato, io non trovo affatto penoso un modello da 5 euro specialmente se venduto presso una rete ufficiale, in questo caso le concessionare di "x" marca.

E' assolutamente chiaro che io non mi metterei mai a paragonare un modello Minichamps con un "giocattolo".

Ma bisogna pure ammettere che questi "giocattoli" talvolta sono più fedeli di modelli più blasonati e costosi, e non sfigurano assolutamente se messi accanto.
Ognuno ha il suo modo di collezionare, questo significa fare scelte, e io rispetto le scelte che ognuno fa del proprio parco modellistico.

Se ad esempio seguo una tematica, facendo un esempio la Fiat, e ovvio che io in collezione avrò sia modelli costosi che meno costosi, anche quelli orrendi.

La 500 Norev promo venduta alle concessionarie, ammetto che è piuttosto scarna ma non per questo la definisco penosa. Wink

Evitiamo il razzismo modellisticamente parlando Very Happy
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
 
 MessaggioInviato: 01 Nov 2007 07:21 pm Adv
Messaggio
  Adv









 
 MessaggioInviato: 02 Nov 2007 01:12 am  Re: Diecast & Diecast: riflessioni e differenze.
Descrizione:
Rispondi citando
Messaggio
  Niko76

Users





Età: 42
Registrato: 28/09/07 10:29
Messaggi: 177
Niko76 is offline 

Località: Napoli
Interessi: Deutsche Wagen
Impiego: Avvocato



Ominorosso ha scritto:


Beh, al riguardo vorrei dire la mia ma senza scatenare una polemica, tanto siamo qui a scambiarci pareri ed è giusto esprimersi.
Premettendo che la mia collezione è composta anche da questi modelli da supermercato, io non trovo affatto penoso un modello da 5 euro specialmente se venduto presso una rete ufficiale, in questo caso le concessionare di "x" marca.

E' assolutamente chiaro che io non mi metterei mai a paragonare un modello Minichamps con un "giocattolo".

Ma bisogna pure ammettere che questi "giocattoli" talvolta sono più fedeli di modelli più blasonati e costosi, e non sfigurano assolutamente se messi accanto.
Ognuno ha il suo modo di collezionare, questo significa fare scelte, e io rispetto le scelte che ognuno fa del proprio parco modellistico.

Se ad esempio seguo una tematica, facendo un esempio la Fiat, e ovvio che io in collezione avrò sia modelli costosi che meno costosi, anche quelli orrendi.

La 500 Norev promo venduta alle concessionarie, ammetto che è piuttosto scarna ma non per questo la definisco penosa. Wink

Evitiamo il razzismo modellisticamente parlando Very Happy



Molto interessante la discussione che si profila su un tema, spesso frainteso, come questo.
E' giusto esprimere punti di vista differenti in modo tranquillo e pacato come hai fatto tu Luca.
Siamo tra amici,tra persone adulte e serie, e questo ci consente di intavolare una bella discussione come se fossimo seduti fuori ad un bar.

Andiamo subito al dunque....
Ecco qui una foto del modello della Fiat 500 Norev che in altra sede ho definito "penoso".



Vorrei prendere in esame il modellino cosi' com'e', senza fare paragoni con prodotti piu' costosi, ma semplicemente come collezionista di automodelli, categoria a cui sostengo ( e tutti sosteniamo) di appartenere.

Pur non collezionando modelli Fiat, la 500 e' una vettura che ho sempre amato e alla quale sono legato da profondi ricordi sin da bambino (mio nonno aveva una splendida 500L del 1968).
Trovo la nuova 500 simpatica ed attraente ed ho deciso di acquistarne il modellino in scala 1/43 (qualche volta mi concedo qualche "digressione" riguardo la tematica che seguo, ma MAI riguardo la scala).

Cosa offre il mercato diecast?
C'e' il modellino MM, il Norev da 5 euro, ed il Norev da 30 e passa euro.
Non essendo stato tirato in ballo il primo, vorrei concentrare la mia e la vostra attenzione sul secondo.
Innanzitutto il costo: 5 euro o giu' di li'.
Essendo da sempre convinto che il "risparmio non e' mai quadagno" , che non sempre giocare al ribasso paga , e nella ricerca di un minimo di qualita' in un modello da esporre in vetrina, ho deciso di snobbare questa 500 perche' la trovo decisamente penosa.

Il rispetto delle linee c'e', ad onor del vero.
Si ma poi?
Cerchioni di diametro errato e di foggia decisamente giocattolosa (cosi' come tutto il gruppo ruota).
Posizione e forma totalmente errata degli specchietti retrovisori esterni.
Interni non verniciati e sedili di forma errata (poggiatesta).
Spazzole tergicristallo e specchietto retrovisore interno stampato nel vetrino anteriore.
Mancanza di particolari riportati e/o dipinti (paraurti,fendinebbia,ripetitori laterali......).
Inoltre, considerando che si tratta di modelli prodotti in grandissima serie e senza QC decente,credo che abbia gli stessi difetti che ho potuto notare in modelli di questo tipo: verniciatura approssimativa,presenza di graffi o segni sia sulla carrozzeria che sui vetrini.
Last but not least.....confezione di cartone.

Ma costa 5 euro!!!!
Ma certamente.....
Ma vale 5 euro!!!

Allora a questo punto entrano in scena altri fattori ed e' qui che le strade tra due diversi modi di collezionare modelli si dividono.
E, caro Luca , io non parlerei di "razzismo modellistico".
Lasciamo stare il razzismo dov'e'.

Qui si tratta di diversi modi di intendere una raccolta di modelli dovuti ai piu' svariati fattori.

Si parte da quello economico.
Ognuno e' libero di comprare quello che vuole in base a quelle che sono le proprie possibilita'.
Su questo discorso non voglio approfondire perche' mi sembrerebbe di fare i conti in tasca alla gente e di fare differenze tra ricchi e poveri.
Ma credo che chi non ha 30 euro da spendere per UNA macchinina non ha neanche 20 euro da spendere per prenderne quattro di quelle che costano 5 euro ma in tutte le varianti di colore.
E ti assicuro che c'e' gente che lo fa.....


Altro fattore, quello che piu' conta , sono i gusti personali.

Io metto in collezione cio' che mi piace e che ritengo bello.
Ma allo stesso modo tengo lontano dalle mie vetrine cio' che ritengo penoso.
Questa 500 per me, per quello che e' il mio modo di collezionare e scegliere i modelli da acquistare e' penosa, scarna, "sottotono", giocattolosa....insomma definiamola come ci pare.

Piuttosto che spendere 5 euro per avere un modello di questa qualita', preferisco non averlo oppure spendere qualcosa in piu' e prendere quello da 30 euro ,magari trovando qualche ghiotta occasione su ebay per risparmiare qualcosa.

In tutto questo non ci vedo nulla di male e non ci vedo nulla che possa essere paragonato al razzismo.

Tu Luca collezioni modelli Fiat, io Audi, Bmw e via "tedescando".......
Se un domani Minichamps e soci non dovessero produrre il modellino, chesso'...della nuova RS4 (B8 ), ma lo dovesse produrre la marca "model dei modelli" a 5 euro, orribile e di qualita' simile a quello di questa 500......ebbene io lo lascerei li'.
Preferisco un vuoto in collezione, ma giammai ricorrei a modelli di questo tipo e di questa qualita'.

Siamo sempre li' Luca.....si tratta di diversi modi di collezionare.

Tutto qua


Wink
_________________
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
 
 MessaggioInviato: 03 Nov 2007 01:10 pm  
Descrizione:
Rispondi citando
Messaggio
  pandino75

Site Mod
Site Mod




Sesso: Sesso:Maschio
Età: 42
Registrato: 05/10/07 14:29
Messaggi: 2903
pandino75 is offline 

Località: Genoa, Genova
Interessi: auto, automodellismo, computer, politica...
Impiego: insegnante aspirante magistrato
Sito web: http://nuncestobsoletu...


italy

Ciao ragazzi,
il discorso è molto interessante e vede contrapposte due visioni del collezionismo che in fondo non sono poi così distanti l'una dall'altra come si vuole credere.
Io ad esempio mi trovo a metà strada tra il pensiero di Luca e quello di Nicola (così posso dire di essere in disaccordo con entrambi... Cool ). Io ho comprato parecchi modelli delle marche incriminate, delle auto che più mi interessava avere.
Il parametro prinicipale di giudizio che ho nell'acquistare un modello è la sua fedeltà alla linea dell'auto riprodotta, ed è per questo che con le moderne tecnologie di oggi non si possono ammettere modelli con linee sbagliate o approssimative, sia da 2 euro come da 100. Se il modello non riproduce fedelmente le linee dell'auto vera non la compro, anche se fosse un inedito.
Uno dei motivi che mi ha portato a collezionare obsoleti (oltre il loro fascino del tempo perduto e della storia che hanno alle spalle, ineguagliabile!) è proprio la loro maggiore fedeltà nelle linee generali, anche se nelle finiture non competono con i moderni die-cast (moderni die-cast che trovo "freddi" rispetto agli obsoleti, ma è questione di gusti).

venendo al caso comcreto: fiat 500 norev.
Il rispetto delle linee generali imho non c'è perchè specchietti e ruote ne fanno parte, con costi industriali uguali potevano farli senz'altro meglio e più rispettosi dell'auto vera, anche pagandolo 5 euro questo si può pretendere.
Altre aziende (la innominabile per antonomasia per esempio) per molto meno (3 euro) ti danno modelli più che dignitosi con linee azzeccate e parti apribili o addirittura ruote sterzanti (esempi: mercedes pagodina e zastava 750, la nostra 600).
Su alcune cose non si può transigere, a prescindere dal prezzo.

Detto questo Luca ci pone una riflessione, per seguire una tematica sono "costretto" a far entrare in collezione anche modelli scadenti, mentre Nicola ci dice che preferisce puntare sulla qualità piuttosto che sulla qualità.
Riflessioni che sembrano agli antipodi, ma che partono da presupposti diversi, il discorso tematica si basa sul collezionare tutto ciò che ha a che fare con un certo argomento o marca (tutti gli automodelli Fiat, o le Ferrari o le Dinky o le auto coca-cola), in questo caso viene prima la completezza della qualità, perchè anche ciò che è scadente ne deve fare parte, pena una collezione incompleta.
Nicola invece basa la sua collezione sulle riproduzioni di automobili Audi o Tedesche non su tutti gli automodelli di Audi o Tedesche, per capire la differenza:
collezione automodelli Audi: tutti modelli audi riprodotti, avrò diverse Audi A3, sia scarse che di qualità.
collezione di auto Audi riprodotte in automodello: avrò solo un modello di Audi A3, magari di buona qualità ed aspetterò che escano altri modelli di pari qualità tralasciando quelli più scarsi.
I presupposti sono diversi, ed alla fine i costi di un tipo di collezionare piuttosto dell'altro si equivalgono.


Ultima modifica di pandino75 il 03 Nov 2007 03:13 pm, modificato 1 volta in totale
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage MSN Messenger
 
 MessaggioInviato: 03 Nov 2007 03:03 pm  
Descrizione:
Rispondi citando
Messaggio
  Niko76

Users





Età: 42
Registrato: 28/09/07 10:29
Messaggi: 177
Niko76 is offline 

Località: Napoli
Interessi: Deutsche Wagen
Impiego: Avvocato



Davidone mi sa che devi rivedere i nostri nomi nel tuo post. Laughing Laughing

Non e' che ci ho capito molto... Embarassed
Fatto qualche bicchierino di troppo eh? Laughing Laughing
_________________
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
 
 MessaggioInviato: 03 Nov 2007 03:13 pm  
Descrizione:
Rispondi citando
Messaggio
  pandino75

Site Mod
Site Mod




Sesso: Sesso:Maschio
Età: 42
Registrato: 05/10/07 14:29
Messaggi: 2903
pandino75 is offline 

Località: Genoa, Genova
Interessi: auto, automodellismo, computer, politica...
Impiego: insegnante aspirante magistrato
Sito web: http://nuncestobsoletu...


italy

penso troppo alla figa mentre scrivo! Laughing
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage MSN Messenger
 
 MessaggioInviato: 05 Nov 2007 02:27 am  
Descrizione:
Rispondi citando
Messaggio
  Ominorosso

Users




Sesso: Sesso:Maschio
Età: 44
Registrato: 29/09/07 21:14
Messaggi: 1707
Ominorosso is offline 

Località: Pisa
Interessi: Il mondo dell' Automobile...
Impiego: Operaio



italy

Ringraziando Niko per aver spostato la mia risposta trasformandola in un nuovo Thread e scusandomi per aver quasi innescato interventi a catena riguardo a Diecast e Diecast, voglio dire la mia facendo vari esempi e confronti....

La mia collezione non ha una tematica precisa, anche se i miei gusti si spostano su modelli Fiat, acquisto un pò di tutto, comprando esclusivamente ciò che mi piace.

Volevo con questo mio post fare degli esempi e mostrare spaziando in qua e la cosa offre il mercato riguardo a i nostri amati modellini.

gli esempi che citerò si riferiscono a modelli tutti rigorosamente in scala 1/43.

Parlavamo di Norev? ok, ecco qui la Grande Punto e la Panda Monster:





Questi modelli fanno parte dei promozionali a basso prezzo distribuiti presso le concessionarie di auto, e sono destinati chiaramente ad un uso giocattoloso, amche se poi da questi vengono realizzati i promo più dettagliati che costano 4 o 5 volte tanto, e i particolari lo denotano rivelando linee azzeccate ma scarne di finiture.

Sinceramente spendere 25 o 30 euro per lo stesso modello solo perchè meglio rifinito, a mio avviso, lo ritengo antieconomico, a meno che non si tratti di un modello totalmente differente da quello "base" come l'esempio da me citato.
Ovviamente ci sono anche i promozionali costosi.

Ora veniamo a i famigerati modelli classificati da supermercato.
Questi li conoscete tutti, costano 3,90 euro anche 5, e sono per il rapporto qualità prezzo ben fatti e ricchi di dettagli, oltre ad essere abbastanza fedeli:

Pinze dei freni ben in vista e cerchi specifici:


Dettagli e trasparenza dei fanali, come le proporzioni molto ben rispettate:


Mascherine fregi,e fanali sono tutti al loro posto, come tergi e specchietti:


E alcuni di essi hanno addirittura le ruote sterzanti:


Questa categoria di modelli non sfigura affatto in vetrina e per pochi euro si possono acquistare dei modelli anche inediti, come ad esempio la Iso Isetta, e la Zastava 750.
Ovviamente tutto il mercato è spostato in Cina, quindi i bassi costi sono dati dalla grande produzione di massa che ha distribuzione a livello mondiale.
Ma perchè discriminare questi, a mio avviso, bei modelli?

Ora passiamo ad un'altra categoria, di modelli uno scalino più basso:

Questa Bmw a differenza delle sopracitate è peggio rifinita, ma si presta comunque ad una bella elaborazione, in quanto linee e proporzioni ci sono tutte. Questa ad esempio è anche bella pesante, ciò indica che i pezzi che la compongono sono diversi, di conseguenza tutto va a vantaggio di colui che ama elaborare. I modelli fino ad ora presentati sono smontabili interamente e il fondino presenta viti che danno quel tono meno giocattoloso, anche se sempre di giocattoli stiamo parlando....

Ora passiamo a quelli che io definisco giocattoli nel vero senso della parola, quindi ruote veloci, pezzi fissati ad incastro linee sommarie e fuori scala, sbavature e imperfezioni varie.
Ecco una Chrysler della Maisto:


E una Y della Bburago "made in Italy"

Anche se le metto in vetrina ugualmente, queste in una collezione composta da modelli, chiamamoli "costosi", sfigurano alla grande.

Solo chi ha una tematica specifica li espone senza problemi.

Adesso passiamo alla categoria che si è diffusa negli ultimi anni, sto parlando delle famigerate "Edicolose".
Queste collezioni sono nate per far avvicinare un pò tutti al mondo del modellismo, che sarebbe meglio definire collezionismo.
Quindi il neofita acquista queste raccolte e fa comunque una bella raccolta.
Anche queste sono made in China, e spesso dopo l'uscita in edicola, si possono trovare anche presso i negozi di modellismo con magari particolari meglio rifiniti o, in alcuni casi, di aggiunta di targhe e altri fregi.
Le marche più note sono Ixo, Starline, Norev e Universal Hobby.


Questa Fiat 1800 è semplicemente bellissima, e per 9,90 euro ci si porta a casa un bel modello da esporre, e volendo, migliorare.

I particolari parlano da soli.


Per Ultimo ho lasciato i modelli destinati al collezionista esigente che preferisce questo genere rispetto a i modelli sopraelencati.
sto parlando di marche come Brumm, BBR, Minichamps e chi più ne ha piùne metta.

Questa Ro 80 è semplicemente splendida:

Verniciatura impeccabile e particolari degni di lode:


con uno sfondo diverso e una foto fatta ad arte, l'auto sembrerebbe vera.

Con questo mio lungo post ho cercato di far capire che i modi di collezionare sono diversi e variano in base a tante differenze che vanno dalla tematica che un collezionista sceglie, alle finanze in possesso, e a ciò che si vuole comprare.

Personalmente io non disprezzo nessuno di questi modelli, primo perchè li ho in collezione, e per quanto brutta possa essere una riproduzione io non la snobbo affatto, anzi.....
Rispetto ogni forma di collezione dalla più umile alla più pregiata, e non mi sento ne inferiore ne superiore di fronte alle altre collezioni e se mi fanno vedere un bellissimo speciale.... io gli faccio vedere una bellssima Majorette Wink[/img]


Ultima modifica di Ominorosso il 05 Nov 2007 03:01 am, modificato 1 volta in totale
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
 
 MessaggioInviato: 05 Nov 2007 02:56 am  
Descrizione:
Rispondi citando
Messaggio
  Eagle

Users




Sesso: Sesso:Maschio
Età: 46
Registrato: 27/09/07 20:49
Messaggi: 5978
Eagle is offline 
Media Voti Post: User is appraised 4.00 out of 5
Località: Torino

Impiego: Art director of myself presso Me and Myself
Sito web: https://www.facebook.c...


italy

Molto interessante questo thread. Solo una cosa veloce... Mi piacerebbe vedere le condizioni di questi ormai famosi e bistrattati modelli da edicola e da grande distribuzione tra qualche anno...
Profilo Messaggio privato HomePage
 
 MessaggioInviato: 05 Nov 2007 01:25 pm  
Descrizione:
Rispondi citando
Messaggio
  Niko76

Users





Età: 42
Registrato: 28/09/07 10:29
Messaggi: 177
Niko76 is offline 

Località: Napoli
Interessi: Deutsche Wagen
Impiego: Avvocato



Bella la tua disamina Luca! Wink

Finalmente possiamo parlare in modo serio e dettagliato di questa tanto "bistrattata" categoria di diecast.


Ripeto, per chi non lo avesse ancora capito ,che io non critico chi colleziona tali modelli (sarebbe assolutamente insensato) ma i modelli in se', che sono ben lungi da tutto cio' che io cerco per la mia collezione.


Iniziamo con i modelli Norev (definiamoli "semplificati" , giusto per distinguerli da quelli della stessa marca con maggiori rifiniture) postati da Luca.

Per la Grande Punto vale il discorso fatto in precedenza per la 500.




Mancanza assoluta di rifiniture, specchietti retrovisori esterni pessimi,gruppo ruota "giocattoloso",interni eccessivamente "plasticosi",tergi stampati nel parabrezza, troppo alta e stretta, specie nella vista posteriore.
Insomma, per quanto mi riguarda non vale neanche i 5 euro necessari per acquistarlo.

Il discorso e' ben peggiore per quello che dovrebbe essere il "modello per i collezionisti", venduto in negozi specializzati con tanto di teca in plastica a prezzi che oscillano tra i 30 e i 35 euro.
Ecco qualche foto presa dal sito di Carmodel:




Questa e' una grandissima presa in giro nei confronti dei collezionisti.
Norev si e' limitata a mettere 4- 5 tampografie, un paio di decals per le targhe (per altro fantasiose) e a fare i contorni vetro, lasciando intatte le pecche di questo modello (specchietti osceni in primis).
E sinceramente tutto cio' e' un po' troppo poco per giustificare un prezzo 8 volte superiore.

Morale della favola, io la lascerei sullo scaffale del negozio a marcire.

Stesso discorso vale per la Panda Monster 4x4.


Veniamo ora ai modelli di grandissima distribuzione.
Pur essendo venduti in luoghi tutt'altro che deputati alla vendita di modelli da collezione a prezzi irrisori ed essendo (per stessa ammissione delle case produttrici) "giocattoli destinati a bambini di eta' superiore a 3 anni", hanno il piu' delle volte una qualita' che oscilla tra discreto e buono, quasi sempre superiore a quella dei Norev "semplificati".

Nonostante cio' questi modelli non mi attirano per nulla.

Personalmente in un modello, oltre che la fedelta' delle linee, cerco la cura dei particolari (per quanto concesso da un diecast),qualche "finezza", la cura nella verniciatura.....pur senza svenarmi (riesco a fare ottimi affari con Minichamps e Schuco, acquistandoli spesso a prezzi intorno ai 20 euro in media).

Vediamo cosa intendo con quanto appena detto:

Particolare di Audi A8 grande distribuzione:



Audi A8 Minichamps:




Lungi da me paragonare i due modelli, differenti per tipologia ,destinazione e fascia di prezzo....e' solo per far intendere cio' che cerco in un diecast.

Maggiore finezza nella realizzazione del gruppo fari (lenti interne ben distinte e freccia anteriore colorata),stemma coi 4 anelli in rilievo e cromato, cerchioni piu' fini con stemma riportato, tagli del cofano piu' netti e molto piu' sottili,parabrezza con cornice tampografata ed a filo con la carrozzeria.....
Tutto cio' restando nel paragone tra le due foto.
Ci sarebbero poi gli interni



..e la vista da dietro:




Insomma questi sono i particolari che mi fanno scegliere l'uno piuttosto che l'altro modellino.
A qualcuno potrebbero sembrare pochi, oppure irrilevanti, o ancora tali da non giustificare un esborso 10 volte superiore.
A me no.
Un modellino, per entrare nelle mie vetrine deve essere come questa A8.

Anche io come Luca non disprezzo modi di collezionare diversi dal mio.

Disprezzo, concedetemelo, modelli scarsamente rifiniti (indipendentemente dalla marca e dal prezzo), eccessivamente giocattolosi, e "last but not least" non amo molto i discorsi di chi riduce il confronto tra modelli a questioni puramente economiche,sentendosi per questo motivo "inferiore" o di serie b rispetto a chi compra modelli che costano dai 20 ai 30 euro.
Altrimenti anche io dovrei per questo sentirmi inferiore a chi compra i modelli "speciali"....cosa che vi assicuro non ha ragione di essere Wink
_________________
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
 
 MessaggioInviato: 11 Nov 2007 08:21 pm  
Descrizione:
Rispondi citando
Messaggio
  ale ale

Users





Età: 46
Registrato: 10/10/07 00:33
Messaggi: 64
ale ale is offline 

Località: Milano
Interessi: Modellismo, fotografia, architettura, muscia clasica, lettura, arti figurative in genere




Argomento interessato sul quale non avevo ancora trovato il tempo di scrivere Crying or Very sad
Per la valutazione dei modelli della mia collezione, composta di auto italiane e francesi più qualche divagazione sulle tedesche, uso due metri di giudizio ben distinti.
Diciamo che, fondamentalmente, a me interessa la fedeltà della forma della carrozzeria di un'auto; tutto ciò che manca si può aggiungere, ad esempio un tergi stampato sul vetrino si può sempre sostituire con una fotoincisione.
Se voglio acquistare un determinato modello valuto cosa offre o offriva il mercato, prendendo in considerazione fondamentalmente la forma della carrozzeria. Se trovo un diecast di qualità che mi soddisfa lo piglio, come ho fatto per esempio con l'ascona B della Schuco. Se non trovo alternative valide cerco o dei modelli basic, che possono anche essere dei Burago o degli obsoleti ridotti a rottame, o dei kit artigianali. In questi ultimi casi uso più l'occhio del modellista che quello del collezionista, pensando, con ausilio di foto dell'auto reale, a cosa si può ricavare da una certa base.
Avendo sempre lavorato molto sulle elaborazioni dei diecast, devo dire che non amo troppo i modelli cinesi di produzione attuale, sia edicolosi che da negozio; sembrano pensati per rompersi in caso di smontggio, pieni di colla e rivetti come sono....
Sinceramente trovo più soddisfacente elaborare un vecchio Solido o un Burago, a patto che sia in scala, che con una buona riverniciata, ruote corrette e pochi dettagli non ha nulla da invidiare a riproduzioni attuali anche blasonate.
Se possibile, mi piace accostare l'obsoleto in condizioni originali al modello di produzione attuale o all'obsoleto stesso elaborato, in modo da ripercorrere una specie di storia del modellismo.
_________________
Potete ruggire di rabbia, diventare verdi d'invidia, ma è ad una Clio che Frank Williams ha dato il suo nome
Profilo Messaggio privato
 
 MessaggioInviato: 11 Nov 2007 09:29 pm  
Descrizione:
Rispondi citando
Messaggio
  bufa

Users




Sesso: Sesso:Maschio
Età: 52
Registrato: 17/10/07 19:49
Messaggi: 678
bufa is offline 

Località: Pachino (SR)
Interessi: modelli ferrari/fiat 500 old
Impiego: impiegato



italy

Dico la mia sull'argomento, anche se, ormai per me i diecast sono giocattoli da modificare. Premetto che ho iniziato per gioco a collezionare modelli, non ho il negozio sotto casa (il più vicino è a 20 km) e sono di fede ferrarista.
La scelta della tematica è stata semplice modelli Ferrari, non qualsiasi, uno per modello. Ho acquistato tutti i burago 1/18 poi i polistil 1/16 e modelloni vari.
Quando vidi che non avrei potuto fare molta strada con quelle scale, ripiegai sull' 1/43. La b..mm che grande invenzione, non troppo precisi, ma mi davano l'emozione di quella gara che rappresentavano. Adesso compro speciali quando non in kit, belli, rifiniti, con aggiunta di particolari......Non ho doppioni... ossia
nella mia collezione c'è un b.r accanto ad un b..mm ed un f.s, ma non li vedo mai singolarmente, guardo sempre alla mia idea iniziale 1 X modello.
Penso sempre che ogni collezionista abbia i suoi motivi per acquistare un modello, quello che offre il mercato, quello che dice la tasca, quello che comunque ti emoziona e che ai tuoi occhi fà per la tua tematica.
Credo che tra i diecast ci siano varie fasce economiche, ma non credo ci siano modelli di serie a o b.....ci sono modelli, punto




_________________
La passione è vita
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
 
 MessaggioInviato: 12 Nov 2007 11:15 am  
Descrizione:
Rispondi citando
Messaggio
  Niko76

Users





Età: 42
Registrato: 28/09/07 10:29
Messaggi: 177
Niko76 is offline 

Località: Napoli
Interessi: Deutsche Wagen
Impiego: Avvocato



bufa ha scritto:

Credo che tra i diecast ci siano varie fasce economiche, ma non credo ci siano modelli di serie a o b.....ci sono modelli, punto


Permettimi di dissentire Bufa.
E' giusto dire che ci sono fasce economiche differenti per i diecast, ma bisogna considerare che (salvo rare eccezioni) queste sono direttamente proporzionali alla qualita' dei modelli.

Ragion per cui esistono modelli di qualita' superiore e modelli di qualita' inferiore.
Detto in termini piu' crudi: modelli di serie A e modelli di serie B.

Cio' non toglie che tutti i collezionisti sono uguali e che e' sacrosanto che ognuno acquisti cio' che piu' gli piace senza per questo sentirsi superiore o inferiore agli altri.
_________________
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
 
 MessaggioInviato: 12 Nov 2007 09:07 pm  
Descrizione:
Rispondi citando
Messaggio
  bufa

Users




Sesso: Sesso:Maschio
Età: 52
Registrato: 17/10/07 19:49
Messaggi: 678
bufa is offline 

Località: Pachino (SR)
Interessi: modelli ferrari/fiat 500 old
Impiego: impiegato



italy

Vedi niko, non per andar alle lunghe, ma io ho comprato dei modellini per mio figlio di tre anni. Costo cadauno € 1,80 eppure, ho distintamente riconosciuto la nuova mini, la panda, la alfa 166 e pure la prisma. Saranno stati cinesi oppure in svendita perchè senza scatola, ma erano modelli di auto reali e quindi modelli !
Se poi vogliamo necessariamente fare dei gradini con le lettere (penso non basti l'alfabeto) questo sarebbe per me, il modello categoria A


Sembra vera perchè lo è, avrei voluto postare anche i modelli di mio figlio, ma sto vedendo se posso recuperarne qualcosa.
P.S. La fiat 500 e pure marciante ci giro la domenica e per i raduni. Wink
_________________
La passione è vita
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
 
 MessaggioInviato: 13 Nov 2007 12:22 am  
Descrizione:
Rispondi citando
Messaggio
  Niko76

Users





Età: 42
Registrato: 28/09/07 10:29
Messaggi: 177
Niko76 is offline 

Località: Napoli
Interessi: Deutsche Wagen
Impiego: Avvocato



bufa ha scritto:
Vedi niko, non per andar alle lunghe, ma io ho comprato dei modellini per mio figlio di tre anni. Costo cadauno € 1,80 eppure, ho distintamente riconosciuto la nuova mini, la panda, la alfa 166 e pure la prisma. Saranno stati cinesi oppure in svendita perchè senza scatola, ma erano modelli di auto reali e quindi modelli !
Se poi vogliamo necessariamente fare dei gradini con le lettere (penso non basti l'alfabeto) questo sarebbe per me, il modello categoria A


Sembra vera perchè lo è, avrei voluto postare anche i modelli di mio figlio, ma sto vedendo se posso recuperarne qualcosa.
P.S. La fiat 500 e pure marciante ci giro la domenica e per i raduni. Wink


Perdonami ma temo di non aver capito il senso del tuo discorso....
Un modello puo' anche costare 2 euro, cio' non toglie che ciascuno possa riconoscere distintamente la vettura che rappresenta.
Sono le finiture, i particolari a fare la differenza tra l'uno e l'altro.
Differenze che esistono: ti basti guardare le foto delle varie tipologie di diecast postate dall'amico Ominorosso poco sopra.

Non capisco poi che senso abbia postare la foto di una vettura vera.
E' ovvio che una vettura reale e' un modello di categoria A (se proprio vogliamo usare questa classificazione).
Qui stiamo parlando di modelli in scala ridotta e, stringendo ancora piu' il cerchio, di diecast.

Wink
_________________
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
 
 MessaggioInviato: 15 Nov 2007 08:46 pm  
Descrizione:
Rispondi citando
Messaggio
  bufa

Users




Sesso: Sesso:Maschio
Età: 52
Registrato: 17/10/07 19:49
Messaggi: 678
bufa is offline 

Località: Pachino (SR)
Interessi: modelli ferrari/fiat 500 old
Impiego: impiegato



italy

@ Nico. Innanzitutto grazie di questa discussione, che da modo anche a me di capire di più di ciò che penso e cioè, che un modello può piacere o non piacere per diversi motivi, ma mai far pena o essere l'assoluto. In definitiva penso, diciamo le stesse cose con termini e metri diversi, io semplicemente non amo le classi di nessun genere e preferisco catalogare un diecast se buono o poco buono, questo perchè il fatto che ci sia è già cosa buona.
P.S. La mia 500 (e non solo la mia) è il diecast più grande che ho, visto che non sarà mai un obsoleto o uno speciale e come auto vera beh bontà tua e di chi la inventata Mr. Green Mr. Green
_________________
La passione è vita
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
 
 MessaggioInviato: 17 Nov 2007 09:26 pm  
Descrizione:
Rispondi citando
Messaggio
  diablo

Site Admin
Site Admin




Sesso: Sesso:Maschio
Età: 51
Registrato: 27/09/07 20:24
Messaggi: 11288
diablo is offline 

Località: modena
Interessi: modellismo
Impiego: libero professionista
Sito web: http://www.amgmodels.it


italy

Provo a dire la mia in breve visto che avete scritto già tanto.
La qualità ha il suo prezzo e il risparmio non porta guadagno!
Io tratto solo modelli speciali e forse con le ultime richieste di mercato direi qualcosa di più. Non amo fare razzismo, rispetto tutto il mondo del "modellismo" dal soldatino al trenino e soprattutto rispetto tutti i collezionisti dal giocattoloso allo speciale. Andiamo al dunque: i cosidetti modelli economici +3 coprono una fascia di mercato ampia sarà per il costo sarà per l'ampia scelta dei modelli disponibili,insomma si vendono alla grande e questo fa fatto si che le ditte che producono in Cina questi modelli sono aumentate a dismisura! I modelli edicolosi +14 per via di un ottima scelta di seguire la strada dei fascicoli settimanali attirano sempre più collezionisti, diciamo un nuovo metodo di collezionare e se vogliamo questi modelli sono un gradino al di sotto dei "gemelli" diecast,per particolari e confezione, altrimenti non giustificherebbero un costo di 10 euro circa! Il modello diecast +14 definito per regola di mercato "modello da collezione" copre una fascia di collezionisti meno ampia e più esigente nel cercare il più piccolo dettaglio, in questo caso il prezzo lievita non di poco! Queste tre categorie si differenziano per costo, per qualità e per particolari, la scelta di comprare questo o quello è dettata dal portafoglio o semplicemente se scegliere di collezionare o raccogliere!
_________________
Max
Profilo Messaggio privato HomePage
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum » Diecast

Pagina 1 di 1
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora

Mostra prima i messaggi di:

  

Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Puoi scaricare files da questo forum





 topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2009
Macinscott 2 by Scott Stubblefield